Home / Strategie marketing per PMI / Esportazioni: Cina e Usa i mercati dell’anno

Esportazioni: Cina e Usa i mercati dell’anno

Lo svela il sondaggio di Switzerland Global Enterprise: secondo Credit Suisse i primi mercati d'esportazione della Svizzera si trovano in Estremo Oriente

Nel 2017, la Cina e gli USA saranno i mercati d’esportazione di maggior crescita. Queste sono le prospettive espresse dalle PMI svizzere nel recente sondaggio di Switzerland Global Enterprise (S-GE) sul clima dell’export, che nel primo trimestre 2017 raggiunge il livello più alto registrato negli ultimi due anni. Secondo la classifica di Credit Suisse, attualmente i dieci mercati d’esportazione più promettenti del 2017 sono situati in Estremo Oriente, ad eccezione della Norvegia e della Polonia. Secondo il barometro delle esportazioni di Credit Suisse, la domanda estera è particolarmente positiva e i suoi livelli si attestano a quelli di cinque anni fa.

A tale riguardo Lukas Gehrig, Senior Economist presso Credit Suisse afferma: “Nel primo semestre 2017 prevediamo un netto aumento della domanda mondiale di beni svizzeri. Questa situazione è motivata da un’ampia e sostenuta ripresa economica dell’industria USA e della zona euro. La situazione dei margini delle PMI esportatrici migliorerà però solo in modo impercettibile, dato che il franco dovrebbe indebolirsi soltanto leggermente nei confronti del dollaro, conformemente alle previsioni di Credit Suisse.”

Alberto Silini, responsabile Consulenza presso Switzerland Global Enterprise (S-GE) riscontra: “Sempre più PMI esportatrici svizzere tornano ad essere competitive a due anni dall’abolizione della soglia minima di cambio euro-franco. Per le PMI è giunto ora il momento di preparare la loro strategia d’esportazione per il futuro, volgendo lo sguardo ad altri mercati in crescita al di fuori della zona euro è possibile aumentare la propria cifra d’affari e difendersi da fluttuazioni monetarie e da ulteriori rischi. Perciò gli esportatori, a giusta ragione, vogliono rafforzare le loro attività verso gli USA e la Cina. Ad offrire opportunità d’esportazione sono anche Paesi che godono di un minor interesse pubblico, ad esempio l’Indonesia e la Polonia, come si evince dalla classifica di Credit Suisse.”

Potrebbe interessarti anche:

Un 2017 propizio per le imprese

Per economie suisse nell'anno che verrà il Pil crescerà, mentre la disoccupazione subirà una battuta d'arresto

Le imprese svizzere dovrebbero continuare beneficiare della ripresa per il prossimo anno. Secondo le previsioni …