Credit Suisse: titolo sotto gli 11 franchi

A seguito di Brexit, stamani il titolo del secondo gruppo bancario elvetico ha ceduto l'8%

CreditSuisse

In questo secondo giorno d’apertura dei mercati dopo Brexit, i titoli finanziari svizzeri restano molto scossi. In testa ai listini più provati c’è Credit Suisse che, alle 10.30 di stamattina, perdeva l’8% scendendo sotto gli 11 franchi, la peggiore performance dei 20 titoli SMI. Recentemente lo stile del management del …

Maggiori dettagli

EasyJet preoccupata

La compagnia aerea con sede nel Regno Unito rivede le previsioni al ribasso e si attende, per il secondo semestre, un calo delle cifre d'affari del 5%

easyjet

La scelta degli inglesi di uscire dall’Unione europea costerà cara anche a Easyjet che stima un ribasso delle sue cifre d’affari di almeno il 5% per il secondo semestre d’esercizio. “Dopo i risultati del referendum sull’Unione europea, pensiamo che l’estate sarà contraddistinta da ulteriori incertezze per l’economia e i consumatori …

Maggiori dettagli

Banchieri centrali pronti

I banchieri centrali si sono riuniti in occasione della riunione della Banca dei regolamenti inernazionali. Bank of England pronta a immettere liquidità

Mark_Carney_2605139b

Ieri i 30 banchieri centrali delle maggiori economie mondiali si sono riuniti a Basilea in occasione della 89esima riunione della Banca dei regolamenti internazionali. Ordine del giorno: studiare il paracadute finanziario post Brexit. Tra i presenti, oltre al presidente della Bce, Mario Draghi, alla presidente della Fed, Yanet Jellen, a …

Maggiori dettagli

Borse: Tokyo prova il rimbalzo del dopo Brexit

mentre la Cina svaluta pesantemente lo yuan.

borsa tokyo

Inizio di settimana contrastato per le borse Asiatiche. Il petrolio continua a ritracciare il Wti perde lo 0,48% a 47,41 dollari al barile. Rimbalza Tokyo che, recuperando parte delle perdite di venerdì scorso quando aveva lasciato sul terreno l’8%, chiude in netto rialzo con l’indice Nikkei che segna un +2,39%, mentre …

Maggiori dettagli

Quotazioni trimestrali in vigore da Giugno 2016 – prossimo aggiornamento Settembre 2016

Diamanti da Investimento

Le quotazioni dei nostri diamanti continuano a crescere. L’incremento medio è stato dello 0,55% rispetto al precedente trimestre (Giugno 2016 su Marzo 2016) e del 2,17% su base annua (Giugno 2016 su Giugno 2015). In dieci anni (Giugno 2016 su Giugno 2006) l’incremento medio è stato del 45,19%.

Quotazioni indicative per singole pietre espresse in Euro, omnicomprensive (IVA incl.)

Colore Purezza Carati 0,5 Carati 0,75 Carati 1 Carati 1,5
River D IF 11.409 20.308 47.810 85.617
River E IF 9.443 16.246 35.598 59.585
Top Wesselton F IF 8.777 15.354 28.915 54.158
Top Wesselton G IF 8.300 14.745 27.410 45.510
Wesselton H IF 7.129 12.449 21.671 37.620
Top Crystal I IF 5.830 10.834 19.421 33.754
  • Taglio, simmetria, e proporzioni: Excellent, Very Good oppure Good.
  • Tutti i diamanti della I.D.B. sono certificati da primari Istituti riconosciuti internazionalmente (H.R.D., G.I.A., I.G.I., G.E.C.I.) e sono accompagnati da una polizza di assicurazione "All Risks" per il furto, rapina ed incendio che ne attesta caratteristiche e valore.
  • Sono "Diamanti Etici" cioè importati esclusivamente con certificato di origine secondo le 4 risoluzioni ONU che ne garantiscono, in primis, la provenienza totalmente legittima.
  • Rispettano il “Best Diamond Trade Practice" contro lo sfruttamento del lavoro minorile.
  • Tempistica media di disinvestimento in 70gg (massimo 4 mesi).
Logo IDB

Via G.B. Pioda 8, CH-6900 Lugano
Per informazioni: tel. +41 91 921 13 80 oppure www.idbhelvetia.ch