• Ubs3

    Ubs voleva sbarazzarsi della Fifa

    Dopo lo scandalo di corruzione che ha investito la Federazione calcistica, Ubs voleva liquidare un cliente troppo ingombrante per evitare un danno d'immagine, ma Infantino ha insistito

    Ubs ha tentato di sbarazzarsi della Fifa. La Federazione internazionale di calcio è stata per molto …

  • EmpireStateBuilding

    Al Quatar un pezzo di New York

    Il fondo sovrano dello Stato arabo ha acquisito il 9,9% delle azioni dell'Empire State Realty Trust

    Il ricco Qatar si è comprato un pezzo di New York.  Il fondo sovrano dello stato arabo ha completato…

  • Baia di Ocoa, Santo Domingo

    Il vino di Ocoa Bay

    Un gustoso progetto eco-sostenibile a Santo Domingo

    Chi l’ha detto che ai Caraibi non si può produrre vino? Arriva da Santo Domingo la notizia che…

  • saxophone-918904_640

    Blues e Family Weekend

    Fine settimana dedicato al divertimento di tutta la famiglia, in cui si potrà godere degli ultimi gi…

Ticinesi indebitati

In Ticino la soglia del debito è più alta della media nazionale. L'Ustat studia il fenomeno

Franco

I ticinesi non se la passano poi così bene se si tiene conto che la metà delle economie domestiche deve occuparsi di saldare almeno un debito. Secondo uno studio dell’Ufficio di statistica, il nostro cantone ha una soglia più altra rispetto alla media svizzera, pari al 40%, e le persone …

Maggiori dettagli

Repower torna in pista

Utile a 18 milioni di franchi, risultato operativo superiore al 2015. Ricavi in calo tamponati dall'aumento di capitale grazie a nuovi azionsiti

Repower

Repower si rialza: nei primi sei mesi dell’anno i risultati del gruppo energetico si sono rivelati migliori di quelli relativi al corrispondente periodo del 2015. Dal comunicato divulgato dall’azienda di Poschiavo si apprende che l’utile della prima metà dell’anno si è attestato a 18 milioni di franchi. I ricavi, invece, …

Maggiori dettagli

Poca solvibilità per le società energetiche

Credit Suisse constata un'ottima liquidità tra imprese, Cantoni e città, ma i fornitori d'energia continuano a soffrire

diga

Le imprese, i cantoni e le città svizzere mostrano una solida solvibilità. I fornitori di elettricità sono, al contrario, sempre in sofferenza. Secondo uno studio svolto da Credit Suisse, le imprese svizzere vantano una buona riserva di liquidità. La prospettiva stabile per circa l’80% delle aziende analizzate riflette bene la …

Maggiori dettagli

Glencore: cifre ancora in rosso

La multinazionale intende ridurre il suo indebitamento anche attraverso un accordo con l'australiana Evolution

Glencore

Glencore ha ridotto la sua perdita netta attribuibile agli azionisti nel corso del primo semestre a 369 milioni di dollari. Il risultato del gigante di Zugo delle materie prime resta, tuttavia, penalizzato dal crollo delle commodities e da una riduzione volontaria della produzione. L’anno scorso, nello stesso periodo, la perdita …

Maggiori dettagli

Londra più che mai

Londra

Per la serie non tutti i mali vengono per nuocere. Brexit avrà terrorizzato i mercati e tuttora spaventa per il futuro dei commerci con l’Unione europea, ma c’è chi su questa ‘disgrazia’ ci marcia eccome. Con la caduta della sterlina, il turismo inglese è più fiorente che mai perché decisamente …

Maggiori dettagli

Offerte d’impiego in crescita

Secondo l'indice di Michael Page c'è grande richiesta di personale soprattutto nella Svizzera orientale e nei settore come il farmaceutico, l'informatico e l'amministrativo

lavoro3

Nel mese di agosto il numero di offerte d’impiego pubblicate è cresciuto del 18,4% rispetto all’anno scorso. La più forte crescita è stata rilevata nella Svizzera orientale, pari al 33,1%, seguita dalla Svizzera centrale, con il 21,7%. Lo indica lo Swiss Job Index compilato dallo specialista del recruitement Michael Page. …

Maggiori dettagli

Locarno: Banca Coop truffata da due dipendenti

L'ex direttore e un ex consulente avrebbero provocato un buco di 2,5 milioni alla banca truffando i clienti

banca coop

Un buco da due milioni e mezzo di franchi è stato provocato alla Banca Coop di Locarno da due ex suoi dipendenti arrestati nei giorni scorsi per truffa, falsità in documenti e amministrazione infedele. Dichiaratisi colpevoli, l’ex direttore e l’ex consulente  avrebbero circuito una decina di clienti. Secondo quanto rivelato …

Maggiori dettagli

Quotazioni trimestrali in vigore da Giugno 2016 – prossimo aggiornamento Settembre 2016

Diamanti da Investimento

Le quotazioni dei nostri diamanti continuano a crescere. L’incremento medio è stato dello 0,55% rispetto al precedente trimestre (Giugno 2016 su Marzo 2016) e del 2,17% su base annua (Giugno 2016 su Giugno 2015). In dieci anni (Giugno 2016 su Giugno 2006) l’incremento medio è stato del 45,19%.

Quotazioni indicative per singole pietre espresse in Euro, omnicomprensive (IVA incl.)

Colore Purezza Carati 0,5 Carati 0,75 Carati 1 Carati 1,5
River D IF 11.409 20.308 47.810 85.617
River E IF 9.443 16.246 35.598 59.585
Top Wesselton F IF 8.777 15.354 28.915 54.158
Top Wesselton G IF 8.300 14.745 27.410 45.510
Wesselton H IF 7.129 12.449 21.671 37.620
Top Crystal I IF 5.830 10.834 19.421 33.754
  • Taglio, simmetria, e proporzioni: Excellent, Very Good oppure Good.
  • Tutti i diamanti della I.D.B. sono certificati da primari Istituti riconosciuti internazionalmente (H.R.D., G.I.A., I.G.I., G.E.C.I.) e sono accompagnati da una polizza di assicurazione "All Risks" per il furto, rapina ed incendio che ne attesta caratteristiche e valore.
  • Sono "Diamanti Etici" cioè importati esclusivamente con certificato di origine secondo le 4 risoluzioni ONU che ne garantiscono, in primis, la provenienza totalmente legittima.
  • Rispettano il “Best Diamond Trade Practice" contro lo sfruttamento del lavoro minorile.
  • Tempistica media di disinvestimento in 70gg (massimo 4 mesi).
Logo IDB

Via G.B. Pioda 8, CH-6900 Lugano
Per informazioni: tel. +41 91 921 13 80 oppure www.idbhelvetia.ch