Home / Comunicati / Sold out al Primo Salone Antiriciclaggio di SGR CONSULTING

Sold out al Primo Salone Antiriciclaggio di SGR CONSULTING

Titolo del documento

Salone - Igor.jpgQuanto l'antiriciclaggio sia ormai pane quotidiano e materia indispensabile nel lavoro degli intermediari finanziari si è potuto osservare concretamente al Primo Salone Antiriciclaggio, organizzato l'11 aprile al Palazzo delle Stelline di Milano da SGR CONSULTING, società svizzera nata nel 2006 a Lugano che del contrasto al riciclaggio di denaro ha fatto il suo business, diventando leader in una nicchia di mercato riconosciuta da banche internazionali, finanziarie e multinazionali.

Un picco di adesioni che ha fatto subito comprendere quanto ci sia bisogno di confronto e continuo aggiornamento su questo tema, in modo particolare sugli adempimenti dell'adeguata verifica da parte degli intermediari finanziari su cui Banca d'Italia ha emanato, proprio oggi, il tanto atteso provvedimento che dovrebbe contenere istruzioni più chiare sulle procedure.

Il Primo Salone antiriciclaggio, aperto dal Presidente di SGR CONSULTING, Igor Rucci, ha visto susseguirsi nell'arco della giornata ben otto interventi di esperti, alcuni orientati ad illustrare il dedalo della giurisprudenza, altri a illustrare le possibili soluzioni software che banche e operatori finanziari possonoSalone - Vedana.jpg adottare per adempiere agli obblighi.

In qualità di primo relatore, l'Avvocato Fabrizio Vedana, Vicedirettore Generale di Unione Fiduciaria, ha realizzato un excursus sulla 231/07, dalla sua stesura alle sue evoluzioni ed ha infine sottolineato le varie difficoltà sullo svolgimento dell'adeguata verifica.

La connessione tra antiriciclaggio e marketing è molto stretta. Un concetto che ha saputo spiegare chiaramente Massimo Summa, Amministratore Unico di Studio Informatica, sottolineando come un'approfondita conoscenza del cliente e delle sue movimentazioni finanziarie, possa avvenire attraverso sistemi innovativi di semplice utilizzo da parte degli intermediari.

A insistere sul ruolo imprescindibile della tecnologia a sostegno di coloro cui spetta il compito di verificare la clientela è stato Vincenzo Farace, in qualità di responsabile antiriciclaggio per Metoda Finance, illustrando i servizi che Metoda offre per coadiuvare gli operatori nel "know your costumer". Concetto cui si è riallacciato Igor Rucci, Presidente di SGR CONSULTING, mostrando come l'unico modo per conoscere la clientela, evitando anche rischi reputazionali per la società che ne stringe un rapporto, sia proprio l'adeguata verifica che può essere effettuata tramite specifiche liste offerte SGR CONSULTING: liste Antiriciclaggio Italia, database con oltre 400'000 nominativi di persone e società coinvolti sul territorio italiano in reati penali a monte del riciclaggio; liste PEP, fornite dalla società INFO4C, con elenco completo delle Persone Esposte Politicamente in oltre 240 nazioni; liste PIL comprensiva dei nominativi dei Politici Locali Italiani; Blacklist & Watchlist con informazioni estratte da oltre 800 liste provenienti da 80 paesi, fornite da autorità finanziarie, giuridiche e governative; Sanctions List che annoverano soggetti ed entità sottoposti a sanzioni finanziarie internazionali e nazionali; liste siti gioco illegale che elencano i siti soggetti ad inibizione dall'Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato (AAMS) e le società di riferimento; liste promotori finanziari radiati/sospesi dalla Consob dal 2001 ad oggi.

salone_razzante.jpgNon è mancata nemmeno l'ironia a questo Primo Salone Antiriciclaggio: il Professor Ranieri Razzante, sommo conoscitore della materia e dall'inenarrabile curriculum, tra cui spiccano i titoli di Docente di Legislazione antiriciclaggio all'Università di Bologna e Consulente della Commissione Parlamentare Antimafia, ha saputo parlare di prevenzione del rischio attraverso una maggior conoscenza del cliente del soggetto con cui banche e fiduciarie stringono una relazione e delle conseguenze delle normative sul tessuto sociale con disinvoltura e strappando qualche risata in sala.

Hanno proseguito elogiando i vantaggi delle soluzioni informatiche nella due diligence, il dott. Stefano Giacomozzi, responasabile marketing di Hawk AML e membro della direzione commerciale di Bas srl, e il Dott. Marco Cervone, di Sefin, che ha descritto le peculiarità delle logiche cloud come garanzia per la protezione dei dati.

A chiudere la carrellata d'interventi è stato il Dott. Tommaso Leone, Presidente di Dataware, che ha voluto, in controtendenza, portare alla luce le lacune dei data base consultati per effettuare l'adeguata verifica e le migliorie che ne potrebbero essere apportate per semplificare il lavoro degli intermediari finanziari.

Una piacevole occasione, quella creata dalla SGR CONSULTING organizzando il Primo Salone Antiriciclaggio, per riunire tutti i professionisti del settore dando loro l'opportunità di confrontarsi sul fronte professionale e di trovare qualche risposta ai dubbi inerenti le ingarbugliate normative antiriciclaggio.

ticinofinanza.ch, 12 aprile 2013

 

Potrebbe interessarti anche:

Ubs incrementa gli utili del 79%

Ubs chiude il 2015 con il secondo miglior risultato dal 2008, anno dello scoppio della …