Home / Esperti / arte / Arte a rischio riciclaggio

Arte a rischio riciclaggio

Anche il mercato dell’arte è a rischio riciclaggio. Parola del noto economista Nouriel Roubini che, in occasione dell’appuntamento annuale al World Economic Forum di Davos, ha illustrato come anche questo settore non sia immune da crimini finanziari.

Il Financial Times e  Bank Julius Baer, player importanti del meeting, hanno invitato come ospiti collezionisti, commercianti, responsabili di musei ed economisti per discutere dell’arte come settore in crescita nel mercato finanziario.

“Chiunque può camminare in una galleria e spendere mezzo milione di dollari senza che nessuno chieda nulla” ha dichiarato Roubini a Swiss Info. Conosciuto per aver previsto in largo anticipo la crisi finanziaria del 2008, il professore della NY University, sprannominato“Dr Doom”, in italiano Dottor Sventura, non  nasconde la sua preoccupazione sui rischi di manipolazione prezzi, riciclaggio e cospirazioni da parte delle case d’asta cui il mercato dell’arte va incontro.

Grazie alla globalizzazione le fiere internazionali hanno reso accessibile il mercato a tutte le persone in ogni angolo del mondo. E in effetti sempre più persone stanno investendo sull’arte, creando una crescita della domanda di opere come asset finanziari, chiaro segnale di cambiamento della percezione dell’arte rispetto ai decenni passati.

Da quando le case d’asta hanno riportato un record delle vendite, il mondo si è assuefatto all’immagine di un’unica inarrivabile qualità. Per Roubini, la mancanza di norme, insieme al rigonfiamento dei prezzi, rende il mercato dell’arte terreno fertile per gli abusi. “Che ci piaccia o no, l’arte è sempre più uno strumento per evadere il fisco”. Per questo urge una regolamentazione.

ticinofinanza.ch, 29 gennaio 2015

Potrebbe interessarti anche:

Scatta Magritte, vinci Magritte

All'interno della mostra “René Magritte. Ceci n'est pas une lithographie”, la Five Gallery di Lugano lancia un concorso fotografico per vincere una litografia dell'autore

Quando si parla di Magritte si viene improvvisamente catapultati in un mondo onirico per cui …