Home / Ticino Arte / Ricerche tedesche: seconda puntata in Five Gallery

Ricerche tedesche: seconda puntata in Five Gallery

Dal 23 marzo al 26 maggio, le sperimentazioni del colore di Claudia Desgranges e le esperienze bucoliche di Sonja Edle von Hoeβle e Herbert Mehler

Five Gallery prosegue il ciclo espositivo, curato da Andrea B. Del Guercio, dedicato alle ricerche condotte sullo stato dell’arte tedesca. Dal 23 marzo al 26 maggio le sale di via Canova 7 ospiteranno la raccolta di opere di Claudia Desgranges, Sonja Edle von Hoeβle e di Herbert Mehler.

Claudia Desgranges vuole, con le sue sperimentazioni sul colore applicato e trascinato , su fogli di metallo e sulla carta dei grandi libri d’artista, evidenziare la sostanza psicologica di una natura luminosa.  L’artista crea una sorta di scrittura cromatica in cui ogni colore corrisponde a un valore quasi fosse un alfabeto.

Sonja Edle von Hoeβle si ispira totalmente al paesaggio boschivo: l’estensione policroma del colore e l’eleganza della scultura appaiono di fatto i frutti, indipendenti, di una osservazione della ramificazione dell’albero nel bosco, dove il legno si adatta flessibile, si intreccia e si interseca, così come il fogliame e le acque attraverso la sollecitazione del vento e delle atmosfere.

Sempre alla sfera bucolica e all’architettura attinge la produzione scultorea di Herbert Mehler. La monumentalità mostra il raggiungimento di una grande solidità espressiva: alberi e fiori, piante grasse, steli e boccioli, semi e frutti appaiono rivisitati rispetto alla forma originaria attraverso un processo analitico rintracciabile nella prassi di un dettagliato sguardo rinascimentale.

 

Potrebbe interessarti anche:

Bau. Una coralità d’arte internazionale

Quando l’arte è capsula del tempo, scatola delle meraviglie, sorpresa e investimento.

Una conversazione tra le colline della Toscana, all’ombra di un albero di fichi, in un …