Home / Notizie Finanziarie / Banca Migros: stretta sui tassi

Banca Migros: stretta sui tassi

Da luglio l'istituto applicherà parametri più severi su conti privati oltre un milione di franchi e aziendali superiori ai cinque milioni

Dal primo luglio Banca Migros applicherà regole più stringenti in materia di tassi negativi. Ai clienti privati con patrimoni di oltre un milione di franchi preleverà percentuali pari allo 0,75%, mentre per le imprese il limite si abbassa a 5 milioni.

Fino al 30 giugno la somma di esonero sarà ancora di 10 milioni per l’insieme della clientela, misura introdotta nel 2015.

Banca Migros constata che i grandi clienti tendono a piazzarela loro liquidità presso banche che non prelevano tassi negativi, ma la tendenza degli istituti resta comunque al rialzo”, spiega l’istituto.

La situazione ha spinto la banca ad essere più severa rispetto a certe sue omologhe che prelevano solo dai depositi in contanti. Nel calcolo degli averi, la banca prende in considerazione i conti di risparmio e di transazione, così come i piazzamenti a termine e le obbligazioni di cassa nuovamente sottoscritti.

Questo giro di vite permette di arginare il flusso di liquidità. Nel corso dei dodici mesi i depositi che la banca non ha potuto piazzare sul mercato dei crediti si è attestato a 500 milioni di franchi. Solitamente il denaro viene piazzato presso la Bns con tassi negativi o investito sui mercati finanziari con rendimenti negativi.

Banca Migros non rilascia dettagli su quanto i tassi negativi le costino ogni anno né sul numero di conti che supara la soglia di esonero in merito ai nuovi clienti.

 

Potrebbe interessarti anche:

1MDB: liberato ex banchiere Falcon

Il primo banchiere svizzero ad essere arrestato per il caso 1MDB è stato rilasciato ed …