Home / Ticino Arte / Dipingere l’impossibilie

Dipingere l’impossibilie

Mostra organizzata dal Musée Marmottan Monet di Parigi e dalla Fondation Pierre Gianadda con il Munch-Museet di Oslo

Fino all’11 giugno 2017, in collaborazione con il Musée Marmottan Monet di Parigi, la Fondation Pierre Gianadda presenta una mostra che per la prima volta inserisce nella stessa esposizione tre colossi della pittura impressionista, postimpressionista e simbolista: lo svizzero Ferdinand Hodler (Berna 1853 – Ginevra 1918), il francese Claude Monet (Parigi 1840 – Giverny 1926) e il norvegese Edvard Munch (Løten 1863 – Oslo 1944).

A partire dal 9 maggio la mostra si arricchisce di una delle opere più note di Monet- Impression, Soleil levant, proveniente dal Musée Marmottan Monet, – dal cui titolo ha preso ispirazione il termine “impressionismo”

I tre sembrano completamente slegati: non appartengono alle stesse correnti creative, e non si sono mai incontrati. Però sono tutti e tre viaggiatori: Monet si reca più volte a Londra, sulle coste del Mediterraneo, a Belle-Île e fino in Norvegia; Hodler soggiorna a Monaco, Parigi, in Italia e in Spagna;  Munch, il più “nomade” dei tre, si sposta spesso tra i paesi scandinavi, la Germania, l’Italia e la Francia.

Il percorso tematico della mostra rivela le affinità di alcune delle loro ricerche, in quanto i tre giungono alla pittura senza esservi preparati . L’osservazione del paesaggio è per loro una tappa obbligata. Testimoni dello sviluppo accelerato delle scienze fisiche e naturali, che si sviluppano  attraverso esperimenti e serialità, introducono questa metodologia nel loro processo creativo. Così lavorano in modo seriale per superare le difficoltà di rappresentazione di motivi che sono ritenuti impossibili da fissare sulla tela perchè intrinsecamente mutevoli;  l’acqua,  la neve, la luna, il sole. Da qui il titolo dell’esposizione: Dipingere l’impossibile.

Potrebbe interessarti anche:

La trasgressione di Toscani al m.a.x. museo di Chiasso

Cinquant'anni di lavoro del grande fotografo Oliviero Toscani in mostra dal 10 ottobre al 21 gennaio

Il m.a.x. museo di Chiasso celebra, dal 10 ottobre fino al 21 gennaio 2018, i …