Home / Notizie Finanziarie / Credit Suisse: l’Olanda invia ultimatum

Credit Suisse: l’Olanda invia ultimatum

A seguito delle perquisizioni degli uffici dell'istituto in varie città europee e in Australia, le autorità olandesi hanno inviato una lettera ai presunti evasori con conti presso CS

Le autorità olandesi hanno inviato un ultimatum a centinaia di clienti di Credit Suisse nell’ambito dell’investigazione sull’evasione fiscale su conti svizzeri segreti avviata tre settimane fa in sei Paesi.

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, questa settimana le autorità anti frode dei Paesi Bassi, la Fiscale Inlichtingen- en Opsporingsdienst (FIOD), ha spedito una lettera a 650 correntisti della banca zurighese. Nella missiva viene chiesta agli intestatari di conti correnti presso l’istituto svizzero la massima trasparenza su denaro eventualmente nascosto presso Credit Suisse.

Lo scorso mese la FIOD ha sconvolto la banca con perquisizioni nei suoi uffici di Amsterdam, Parigi, Londra e in Germania sfociate nella confisca, in Olanda, di macchine di lusso, proprietà, lingotti d’oro in ben quattro città e l’arresto di una donna inglese.

Le autorità, coadiuvate dall’intelligence americana, avrebbero ricevuto informazioni su 3’800 clienti neerlandesi intestatari di oltre 50’000 conti presso Credit Suisse.

Dal canto suo, l’istituto afferma di aver fatto pulizia di tutti i conti non in regola tanto che il suo presidente, Urs Rohnen, ha dichiarato che la banca non conosce ancora la natura delle accuse nei suoi riguardi.

Amsterdam sospetta che dozzine di cittadini avrebbero nascosto al fisco milioni di euro con l’aiuto di Credit Suisse. I clienti che nascondo ancora denaro non tassato andranno incontro a sanzioni pari al 120% dellle somme non dichiarate se le autorità dovessero scoprirle prima che vengano regolarizzate.

Secondo quanto riportato dalla stampa olandese, dall’annuncio del raid nei vari uffici dell’istituto, le collaborazioni volontarie sarebbero impennate.

Potrebbe interessarti anche:

JP Morgan la banca più rischiosa

Nella classifica del Consiglio di stabilità finanziaria ci sono anche Ubs e Credit Suisse, considerate in categoria 1

È JP Morgan a dominare la classifica, redatta dal Consiglio di stabilità finanziaria (FSB), delle …