Home / Notizie Finanziarie / Franco ancora troppo forte

Franco ancora troppo forte

Nonostante la tendenza all'indebolimento sull'euro iniziata a gennaio, la Bns mantiene i tassi negativi e si dice pronta a intervenire

“Il franco è ancora sopravvalutato. Per questo i tassi d’interesse negativi e la nostra prontezza a intervenire sui mercati delle divise restano misure necessarie”. Queste sono le parole del presidente della Bns, Thomas Jordan, che con questo messaggio tiene aggiornati i risparmiatori e le casse pensioni.

Le parole di Jordan non stupiscono. Le previsioni d’indebolimento della divisa svizzera sull’euro si moltiplicano dall’inizio dell’anno e questa tendenza si è confermtaa dopo l’elezione di Macron all’Eliseo.

“Abbiamo già aumentato le nostre previsioni a tre mesi da 1,08 a 1,10 franchi e quelle a sei mesi da 1,12 franchi a 1,14, dopo che il corso dell’euro ha finalmente superato gli 1,08 dopo il voto francese. Abbiamo, invece, mantenuto a 1,16 le nostre stime su un anno”, indica il capo strategie in divise di Ubs, Thomas Flury.  L’euro costa oggi poco più di 1,09 franchi.

Potrebbe interessarti anche:

Addio Madame L’Oreal

Addio all'ereditiera che ha guidato per una vita L'Oreal. Era la donna più ricca del mondo

Se ne va la donna più ricca del mondo, la seconda persona più facoltosa della …