Home / Protagonisti / Petruzzella al comando dell’Abt

Petruzzella al comando dell’Abt

In agenda gli accordi tra Roma e Berna per l'accesso delle banche svizzere al mercato finanziario italiano

L’Associazione bancaria ticinese accoglie il suo nuovo presidente, Alberto Petruzzella, che raccoglie l’eredità di Claudio Generali scomparso lo scorso maggio. Il curriculum vitae del nuovo presidente fa perno su anni di esperienza bancaria, nello specifico sette in Ubs e ben diciotto in Credit Suisse come responsabile alla clientela commerciale prima, e del private banking poi, per divenire capo della regione dell’istituto per la Svizzera italiana. Senza contare l’esperienza in SUPSI come presidente, in USI, Cornèr Banca, Fidinam Holding in qualità di membro dei consigli d’amministrazione.

L’agenda di Petruzzella, investito della nuova carica, è già carica di impegni di un certo peso tra cui l’accordo tra Roma e Berna che dovrà consentire alle banche elvetiche di accedere al mercato italiano dei servizi finanziari.

Intervistato dal Cdt, Petruzzella vuole essere ottimista: nonostante il cambio franco euro, i tassi negativi  e la situazione congiunturale globale in Ticino la disoccupazione c’è ma non è drammatica e le banche restano ben capitalizzate rispetto al contesto internazionale.

Per la nuova guida dell’Abt, le banche devono riorientarsi e per farlo cercano di focalizzarsi su attività specifiche, abbandonando quelle meno redditizie. Al contempo continuano le fusioni e le acquisizioni, lo sviluppo della fintech e la diversificazione. Sono questi gli ingredienti che andranno a dare una nuova impronta alla piazza finanziaria e svizzera e ticinese.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Nuove nomine in Banca del Sempione

Il Cda dell'istituto comunica le nuove promozioni

Il Consiglio di amministrazione della Banca del Sempione S.A. ha deliberato le seguenti nomine con …