Home / Ticino Arte / Dal Nouveau Réalisme alla Street Art

Dal Nouveau Réalisme alla Street Art

Artrust propone un allestimento speciale presso la Gipsoteca Gianluigi Giudici a Lugano fino al 29 luglio

In occasione del LongLake Festival di Lugano, Artrust propone un allestimento speciale presso la Gipsoteca Gianluigi Giudici a Lugano, con una selezione di opere della propria collezione, rappresentative dei movimenti del Nouveau Réalisme, della Pop Art e della Street Art. L’allestimento temporaneo sarà aperto al pubblico dal 24 giugno al 29 luglio, dal mercoledì al sabato, dalle 10 alle 18.

L’allestimento – che presenta opere di Tinguely, Spoerri, Arman, Niki de Saint Phalle, Pistoletto, Warhol, Banksy e altri – intende tracciare un filo conduttore che unisca questi movimenti artistici, tutti nati in stretta relazione alla società che li circondava e che hanno utilizzano il rifiuto, lo scarto di quella stessa società – che fosse un oggetto recuperato dalla strada, un prodotto del consumismo di massa, o il muro di una periferia abbandonata – per fare arte.

«Abbiamo voluto proporre ai visitatori un semplice spunto di riflessione su alcuni tratti che accomunano questi artisti – afferma Patrizia Cattaneo Moresi, Direttrice di Artrust – Tutti, infatti, hanno contribuito a far scendere l’arte dal suo piedistallo elitario, mettendola in dialogo con la realtà: chi utilizzando e reinterpretando oggetti di uso “comune” come i Nouveaux Réalistes, chi utilizzando il linguaggio “comune” della società dei consumi di massa, come ha fatto Warhol, e chi, pensando a Banksy e alla Street Art, portando l’arte in uno spazio “comune” quale è quello urbano. Si tratta quindi in tutti questi casi di un’arte “comune” e quindi di un’arte per tutti».

Potrebbe interessarti anche:

La trasgressione di Toscani al m.a.x. museo di Chiasso

Cinquant'anni di lavoro del grande fotografo Oliviero Toscani in mostra dal 10 ottobre al 21 gennaio

Il m.a.x. museo di Chiasso celebra, dal 10 ottobre fino al 21 gennaio 2018, i …