Home / Ticino Arte / Dal Nouveau Réalisme alla Street Art

Dal Nouveau Réalisme alla Street Art

Artrust propone un allestimento speciale presso la Gipsoteca Gianluigi Giudici a Lugano fino al 29 luglio

In occasione del LongLake Festival di Lugano, Artrust propone un allestimento speciale presso la Gipsoteca Gianluigi Giudici a Lugano, con una selezione di opere della propria collezione, rappresentative dei movimenti del Nouveau Réalisme, della Pop Art e della Street Art. L’allestimento temporaneo sarà aperto al pubblico dal 24 giugno al 29 luglio, dal mercoledì al sabato, dalle 10 alle 18.

L’allestimento – che presenta opere di Tinguely, Spoerri, Arman, Niki de Saint Phalle, Pistoletto, Warhol, Banksy e altri – intende tracciare un filo conduttore che unisca questi movimenti artistici, tutti nati in stretta relazione alla società che li circondava e che hanno utilizzano il rifiuto, lo scarto di quella stessa società – che fosse un oggetto recuperato dalla strada, un prodotto del consumismo di massa, o il muro di una periferia abbandonata – per fare arte.

«Abbiamo voluto proporre ai visitatori un semplice spunto di riflessione su alcuni tratti che accomunano questi artisti – afferma Patrizia Cattaneo Moresi, Direttrice di Artrust – Tutti, infatti, hanno contribuito a far scendere l’arte dal suo piedistallo elitario, mettendola in dialogo con la realtà: chi utilizzando e reinterpretando oggetti di uso “comune” come i Nouveaux Réalistes, chi utilizzando il linguaggio “comune” della società dei consumi di massa, come ha fatto Warhol, e chi, pensando a Banksy e alla Street Art, portando l’arte in uno spazio “comune” quale è quello urbano. Si tratta quindi in tutti questi casi di un’arte “comune” e quindi di un’arte per tutti».

Potrebbe interessarti anche:

Bau. Una coralità d’arte internazionale

Quando l’arte è capsula del tempo, scatola delle meraviglie, sorpresa e investimento.

Una conversazione tra le colline della Toscana, all’ombra di un albero di fichi, in un …