Home / Ticino Arte / Kindergarten: l’infanzia rubata di Skoromnaya

Kindergarten: l’infanzia rubata di Skoromnaya

La giovane artista bielorussa in mostra dal 6 luglio al 24 settembre

Vincitrice del Premio Speciale MUST GALLERY, assegnato lo scorso autunno nell’ambito di Arteam Cup 2016, l’artista bielorussa Anna Skoromnaya presenta, dal 6 luglio al 24 settembre, un progetto di forte denuncia sociale, il singolare KINDERGARTEN.

Tutto si svolge nelle sale della MUST GALLERY di Lugano in un’apparente aurea di normalità con bambini, i classici giochi dell’infanzia richiamati tanto nelle forme quanto nei colori, c’è l’apparente quiete e tranquillità di un ambiente dove tutto appare ordinato, sotto controllo, sicuro come del resto ci si aspetta in un luogo come un parco giochi o un asilo per l’infanzia.

L’illusione di vivere uno scenario di apparente normalità svela un volto più crudo nel momento in cui ci si scontra con l’effettiva realtà dei fatti, per esempio attraverso ologrammi che ritraggono bambini soldato intenti a compiere azioni che solo l’atrocità della cronaca di ogni giorno ci ricordano essere reali.

I bambini soldato, le spose bambine, i bambini sfruttati vittime di un capitalismo oppressivo, sono solo alcuni dei volti di questa infanzia violata, a cui è negata ogni possibilità. Qui l’Arte si erge a strumento di denuncia che dovrebbe essere, soprattutto in momenti storici come quello attuale, una sua prerogativa fondamentale.

Potrebbe interessarti anche:

La trasgressione di Toscani al m.a.x. museo di Chiasso

Cinquant'anni di lavoro del grande fotografo Oliviero Toscani in mostra dal 10 ottobre al 21 gennaio

Il m.a.x. museo di Chiasso celebra, dal 10 ottobre fino al 21 gennaio 2018, i …