Home / Notizie Finanziarie / Ubs prevede perdite per la Bns

Ubs prevede perdite per la Bns

Secondo il primo istituto elvetico la banca centrale potrebbe aver perso tra i 2 e i 6 miliardi

La Banca nazionale svizzera dovrebbe aver subito una perdita compresa tra i 2 e i 6 miliardi di franchi nel secondo trimestre. Ne è convinta UBS che, in una nota, spiega che la causa potrebbe essere attribuita a un effetto monetario sfavorevole di circa 8 miliardi di franchi.

Nel primo semestre, l’istituto d’emissione dovrebbe ancora riportare un utile compreso tra i 2 e i 6 miliardi di franchi, a fronte di 7,9 miliardi registrati solo nei primi tre mesi dell’anno.

Tra aprile e fine giugno, la Bns dovrebbe aver accusato una perdita di 8 miliardi con le sue posizioni in valuta non avendo potuto approfittare dell’aumento dell’euro a causa della strategia monetaria della Bce, sempre più credibile dai mercati.

In effetti, la moneta unica si è rinforzata sul dollaro americano di oltre il 6% e sul franco di oltre il 2%. Allo stesso tempo, la nostra divisa ha guadagnato più del 4% sul biglietto verde che ha causato una perdita di circa 10 miliardi di franchi.

L’apprezzamento della moneta unica nei confronti del franco ha generato un utile di 6 miliardi di franchi. L’indebolimento dello yen e del won sudcoreano ha concorso a rinforzare il fenomeno negativamente.

Ubs constata ancora che la parte di bilancio della Bns in dollari è notevolmente accresciuta tra il secondo trimestre 2012 e il periodo corrispondente di quest’anno, dal 22 al 35%, mentre quella in euro è  scesa dal 60 al 40%.

Secondo il primo istituto elvetico, la Bns dovrebbe aver approfittato dell’orientamento favorevole del mercato azionario tra aprile e fine giugno, anche se questo fattore ha fatto abbassare il prezzo dell’oro.

Potrebbe interessarti anche:

Addio Madame L’Oreal

Addio all'ereditiera che ha guidato per una vita L'Oreal. Era la donna più ricca del mondo

Se ne va la donna più ricca del mondo, la seconda persona più facoltosa della …