Home / Notizie Finanziarie / Importazioni fenomenali

Importazioni fenomenali

Aumento annuo del 9,9% per l'import, mentre l'export si limita al 3,9%

Agosto si è rivelato un mese caldo per il commercio estero svizzero che ha visto una crescita sia all’importazione che all’esportazione. Sono, però, state le importazioni a stupire, con un incremento del 9,9% mentre le esportazioni si sono limitate a uno sviluppo del 3,9% su base annua. La bilancia commerciale chiude con un’eccedenza di 2,2 miliardi di franchi.

Per quanto riguarda le vendite all’estero, l’incremento su luglio è stato solo dello 0,7%, mentre gli acquisti da altri Paesi sono incrementati in un mese del 4,3%.

Ad eccezione del ramo bigiotteria e gioielleria, in ripiego del 13%, e dei prodotti chimico farmaceutici che non hanno visto evoluzione, le esportazioni sono aumentate in tutti i gruppi di merci, in particolare quello delle macchine ed elettronica che da solo ha generato due quinti della crescita. Anche il settore tessile ha mostrato un ottimo risultato, in rialzo del 25,5%.

Le esportazioni svizzere hanno guadagnato terreno in tutti i continenti, in particolare in Oceania, con un aumento del 64%.

Il brillante risultato delle importazioni è stato principalmente sostenuto dai rami di macchine ed elettronica e dal pharma che hanno prodotto metà della crescita. La parte del leone l’ha fatta, però, il settore  bigiotteria e gioielleria, in rialzo del 51%. I territori che hanno reso di più sono stati Asia ed Europa, rispettivamente in incremento del 14% e del 12%.

Potrebbe interessarti anche:

Aumenta la disoccupazione ma non per tutti

Il tasso di disoccupazione generale è cresciuto del 3.1% solo nel mese di novembre

Questa mattina la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) ha comunicato che il tasso di disoccupazione …