Home / Notizie Finanziarie / L’Inghilterra controlla i conti stranieri

L’Inghilterra controlla i conti stranieri

Da gennaio gli istituti britannici verificheranno i conti dei clienti immigrati negli Uk

Le banche britanniche inizieranno a effettuare controlli sull’identità dei titolari di conti a partire da gennaio. La misura giunge per evitare che le persone risiedano illegalmente nel Paese.

Lo ha annunciato il governo: “A partire da gennaio, le banche dovranno effettuare regolari verifiche sullo stato migratorio di tutti i titolari di conti per stabilire se i loro clienti si trovano in Gran Bretagna in maniera illegale”.

Il Parlamento ha votato, lo scorso dicembre, una nuova legge sull’immigrazione che chiede agli istituti di credito di riportare al ministero degli interni i casi di clienti che infrangono le regole sull’immigrazione.

La precedente legislazione vietava ai migranti irregolari sul territorio della Corona di aprire conti in banca. Queste nuove regole vanno oltre e mirano i conti aperti prima della legge del 2014 delle persone che hanno un permesso visa scaduto.

Le nuove misure permettono al governo di chiedere, senza preavviso, un’ordinanza del tribunale per congelare i conti degli stranieri illegali. Ci sono, comunque, delle eccezioni per alcuni conti congiunti o per consentire alle persone con permesso di soggiorno di pagare le spesse per ricorrere in appello.

Potrebbe interessarti anche:

Aumenta la disoccupazione ma non per tutti

Il tasso di disoccupazione generale è cresciuto del 3.1% solo nel mese di novembre

Questa mattina la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) ha comunicato che il tasso di disoccupazione …