Home / Ticino Arte / L’elogio alla Street Art

L’elogio alla Street Art

Arttrust organizza a Melano la mostra "Street Art. Da Basquiat a Banksy, i Re della Strada". Dall'8 ottobre al 16 dicembre

A partire dal prossimo ottobre, la Street Art sarà la protagonista delle mostre e delle iniziative di Artrust in programma per l’autunno 2017. L’evento principale sarà la mostra allestita a Melano, presso la sede in via Pedemonte di Sopra 1, intitolata “Street Art. Da Basquiat a Banksy, i Re della Strada”.

L’esposizione, che sarà aperta al pubblico dall’8 ottobre al 16 dicembre, a ingresso gratuito, intende raccontare la storia di questa particolare espressione culturale, a cavallo tra illegalità e arte, che dai vagoni della metropolitana di New York, dove è nata negli anni Settanta, ha raggiunto oggi la popolarità presso il grande pubblico e il pieno riconoscimento di forma artistica, facendo il suo ingresso nelle gallerie e nei musei di tutto il mondo.

La Street Art non entrerà tuttavia solo all’interno degli spazi espositivi di Artrust. Diventerà parte integrante anche della facciata esterna dello stabile che ospiterà la mostra. È stata affidata infatti al duo di street artist svizzeri Nevercrew – al secolo Christian Rebecchi e Pablo Togni, attivi dal 1996 e inseriti nel 2015 nella lista dei 100 artisti più influenti da Graffiti Art Magazine – la realizzazione di un’opera murale intitolata “Disposing Machine” che avrà come soggetto uno dei loro simboli preferiti, le balene. Le lavorazioni si svolgeranno contemporaneamente alla mostra, dal 16 al 22 ottobre, in quello che diventerà un vero e proprio happening aperto a tutti gli appassionati.

Prosegue anche la collaborazione con la Gipsoteca Giudici di Lugano, con l’allestimento della mostra “Raul33. Atlantis” curata da Artrust, che aprirà i battenti il 13 ottobre 2017. Artista italiano, originario di Pescara e oggi cittadino del mondo, Raul33 traduce l’energia che cattura in tutto ciò che lo circonda, le visioni dei suoi innumerevoli viaggi, le emozioni che la musica gli trasmette, in segni istintivi e primordiali, che dai muri hanno poi abbracciato numerose altre superfici. Le opere esposte saranno in parte realizzate da Raul33 appositamente per questa mostra, che diventerà un’occasione anche per presentare al pubblico svizzero la sua nuova produzione legata al mito di Atlantide.

Potrebbe interessarti anche:

Una mostra che è un macello

Si vis pacem, para bellum è la mostra di Visarte all'ex Macello di Lugano. Dal 14 settembre

Il 14 settembre, in concomitanza con Wapart, Visarte, l’associazione di artisti professionisti riconosciuta a livello …