Home / Notizie Finanziarie / Grandi trasformazioni in PostFinance

Grandi trasformazioni in PostFinance

L'istituto finanziario in seno al gigante giallo si tramuterà, dall'ann prossimo, in Digital Powerhouse. Previsti tagli al personali e ad alcuni uffici

Affinché PostFinance resti competitiva come operatore finanziario è necessario un cambiamento radicale. Questo è quanto emerso dalla procedura di consultazione sulle quattro misure previste nel 2018. Così, per prima cosa, PostFinance si trasformerà in Digital Powerhouse, verranno snellite le strutture, impiegati strumenti moderni e ci sarà una riduzione e un trasferimento dell’organico. Tutto ciò entro il 2020.

Attraverso l’automatizzazione dei propri processi, l’anno prossimo verranno tagliati circa 45 posti di lavoro. Le sedi di Kriens e Münchenstein saranno chiuse il 30 giugno 2018 e il Contact Center di San Gallo verrà integrato in quello di Netstal per fine 2018. Il 10 marzo 2018 l’elaborazione dei giustificativi verrà affidata a Swiss Post Solutions (SPS). Le zone clienti delle filiali verranno costantemente esaminate e adattate al nuovo concetto di filiale.

In merito alla definizione concreta delle misure sono attualmente in corso una serie di colloqui tra PostFinance e le parti sociali syndicom e transfair. Tali colloqui vertono soprattutto sulle condizioni quadro relative all’esternalizzazione a SPS dell’elaborazione dei giustificativi e sulle modalità di trasferimento delle sedi di Kriens, Münchenstein e San Gallo.

Potrebbe interessarti anche:

Ex quadro Ubs condannato per corruzione

Tre anni e mezzo di carcere per un ex banchiere dell'istituto elvetico a Hong Kong

Un tribunale di Hong Kong ha condannato un ex quadro Ubs a tre anni e …