Home / Notizie Finanziarie / Aumenta la disoccupazione ma non per tutti

Aumenta la disoccupazione ma non per tutti

Il tasso di disoccupazione generale è cresciuto del 3.1% solo nel mese di novembre

Questa mattina la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) ha comunicato che il tasso di disoccupazione nazionale è cresciuto del 3.1% solo nel mese di novembre con un aumento di 0,1 punti rispetto a ottobre, a cui fa però da contraltare un flessione di 0,2 punti su base annua.

Alla fine del mese, secondo quanto indica la nota stampa della SECO, erano iscritti presso gli Uffici regionali di collocamento (URC) 137’317 disoccupati, 2517 in più rispetto a ottobre. Confrontando i dati con il mese di novembre dell’anno scorso risulta un calo di 11’911 unità (-8%).

Ma non tutti i dati sono negativi: il numero dei giovani disoccupati (15-24 anni) è diminuito di 335 unità su base mensile (-2%) fissandosi a un totale di 16’570. Su base annua ciò corrisponde a un calo di 2’351 persone (-12,4%).

Anche in Ticino la situazione sembra migliorare:  i senza lavoro erano 5773, 450 in più di ottobre e 312 in meno di novembre 2016, con tasso rispettivamente in aumento di 0,2 punti e in ribasso di altrettanti 0,2 punti.

Come noto da oltre un anno la SECO calcola i tassi di disoccupazione con un nuovo metodo, che ha migliorato sensibilmente il quadro offerto dal Ticino, che ora appare avere un mercato del lavoro migliore di diversi cantoni – come Zurigo (3,5% in novembre ) – cui in passato è sempre stato secondo.

Sicuramente meno favorevole è la situazione per gli ultracinquantenni. Infatti, per questa categoria il numero dei disoccupati è aumentato di 861 unità (+2,4% mensile; ma -4,2% annuo), attestandosi a 36’590.

Potrebbe interessarti anche:

Nestlè: pronti 2,3 miliardi di dollari

La transazione è prevista per il primo trimestre del 2018

La Nestlé, uno dei più grossi colossi alimentari al mondo, è intenzionata a ultimare un’importante …