Home / Notizie Finanziarie / Millenials sempre fedeli al private banker

Millenials sempre fedeli al private banker

Secondo Aipb ed EY i giovani super-ricchi seguirebbe il proprio banker anche a rischio di cambiare banca

Secondo quanto si legge dal report Ernst&Young “Could your clients’ needs be our competitive advantage?”, la nuova generazione denominata “millenials” sarebbe pronta a lasciare la propria private bank di riferimento nel caso il proprio gestore decidesse di partire.

Infatti, secondo i dati riportati all’interno del report il 35% dei clienti Hnw (High net worth individual) nati dopo il 1980 sarebbe disposto a spostare i propri asset altrove pur di continuare a essere seguito dallo stesso banker.

Un dato estremamente interessante soprattutto paragonato alla media dei “baby boomer”, cioè quelle persone nate tra il 1945 ed il 1964 in Nordamerica e in Europa, che è solo del 12%

Ma non finisce qui. Anche l’indagine sulla clientela private realizzata da GfK per Aipb conferma questo nuovo trend. All’interno dello studio emerge che il 40% dei clienti private più giovani seguirebbe il proprio banker se cambiasse banca, contro il 32% degli over 64, che si dimostrano più legati alla tradizione e meno inclini al cambiamento.

“A questo proposito, non è un caso che i giovani siano rimasti piacevolmente sorpresi più dell’operato del referente che della banca (88% vs 12%), esprimendo la propensione a ricercare una relazione con il proprio banker sempre più consolidata nel tempo”, conclude Aipb.

Potrebbe interessarti anche:

Bitcoin: cala il valore, aumentano gli exchange

Paradossalmente, nonostante il drastico calo, gli exchange quest'anno potrebbero sfondare i 4 miliardi di dollari

Non importa se abbia perso metà del suo valore dall’inizio dell’anno a questa parte. Bitcoin …