Home / Notizie Finanziarie / Le linee aeree con il maggior potenziale di crescita secondo UBS

Le linee aeree con il maggior potenziale di crescita secondo UBS

Un inizio dell’anno difficoltoso per le compagnie aeree ma qualcosa sta cambiando.

Secondo quanto riportato da alcuni analisti di UBS diverse compagnie aeree hanno iniziato questo 2018 con qualche intralcio ma nei prossimi mesi ci dovrebbero essere dei segnali positivi con una nuova accelerazione delle performance sui listini europei.

Le azioni delle compagnie che secondo gli esperti della più grande banca svizzera avranno la crescita maggiore sono:

Lufthansa, la compagnia tedesca guidata da Carsten Spohr, che a Berlino capitalizza 12,4 miliardi di euro. È stato assegnato un prezzo obiettivo di 31,70 euro, del 18,5% superiore alla quotazione attuale di 26,74 euro, con rating neutrale. Il titolo viene scambiato a 6 volte l’utile 2018 e 6,3 quello del 2018. Il rendimento stimato della cedola 2018 è 0,7%. Il total return (performance+ dividend yield) a un anno è 118,60%.

La compagnia francese Air France-Klm guidata da Jean-Marc Janaillac, che a Parigi capitalizza 4,5 miliardi di euro, merita un target price di 17 euro, del 59,8% superiore alla quotazione attuale di 10,64 euro, con rating buy (comprare). Il titolo viene scambiato con multipli borsistici inferiori al settore. Il p/e è infatti 4,3 volte nel 2017 e 3,3 nel 2018, contro una media del settore rispettivamente di 11,2 e 9,9. Il rendimento stimato della cedola 2018 è 2,5%. Il total return (performance+ dividend yield) a un anno è 109,68%.

L’ International Airlines Group con un prezzo obiettivo di 745 pence, che implica un potenziale di crescita del 23,7% dai livelli attuali (602,28 pence) per gruppo guidato da William Walsh, che comprende British Airways, Aer Lingus, Iberia, Level e Vueling. Il rating è buy . Il titolo, che capitalizza 12,1 miliardi di sterline, viene scambiato 6,5 volte l’utile 2017 e 5,6 quello del 2018. Il dividend yield stimato del 2018 è 3%. Il total return (performance+ dividend yield) a un anno è 28,28%.

A seguire troviamo la compagnia low-cost britannica Easyjet guidata da Johan Lundgren a cui è stato assegnato il target price di 18 sterline, che implica un potenziale di crescita dell’11,6% dai livelli attuali (16,13 sterline), con rating buy. Il titolo, che capitalizza 6,3 miliardi di sterline, tratta con multipli decisamente superiori alla media (19,4 volte l’utile 2017 e 15,9 quello del 2018). Il dividend yield stimato del 2018 è 2,6%. ll total return (performance+ dividend yield) a un anno è 80,4%.

La società irlandese Ryanair guidata da Michael O’Leary, che a Dublino capitalizza 18,6 miliardi di euro, merita un prezzo obiettivo di 18,65 euro, del 17,4% superiore alla quotazione attuale di 15,9 euro, con rating buy . Il titolo viene scambiato a 13,7 volte l’utile 2017 e 12,9 quello del 2019. ll total return (performance+ dividend yield) a un anno è 11,8%.

Ed infine la Wizz Air con un prezzo obiettivo di 36 sterline, implica un potenziale di crescita dell’11,8% dai livelli attuali (32,2 sterline) per la compagnia guidata da Jozsef Varadi, con rating neutrale. Il titolo, che capitalizza 3,4 miliardi di sterline, tratta 13,7 volte l’utile 2017 e 13 quello del 2018. Il total return (performance+ dividend yield) a un anno è 109,4%.

Potrebbe interessarti anche:

Per gli esperti della Confederazione Pil al 2,9%

La buona situazione economica internazionale fa fiorire il commercio estero e gli investimenti delle imprese.

Il gruppo di esperti della Confederazione rivede nettamente al rialzo, dal 2,4 % al 2,9 …