Home / Notizie Finanziarie / Credit Suisse incrementa il target di Eni

Credit Suisse incrementa il target di Eni

La banca svizzera incrementa il target da 15,25 a 15,50 euro di Eni e conferma il giudizio neutrale.

Eni, la multinazionale creata dallo Stato Italiano, attiva nei settori del petrolio, del gas naturale, della petrolchimica, della produzione di energia elettrica, dell’ingegneria e costruzioni è ancora sotto i riflettori a Piazza Affari, con gli analisti che passano al setaccio i risultati finanziari presentati venerdì scorso.

Infatti ieri gli esperti di Credit Suisse hanno alzato da 15,25 euro a 15,5 euro il target price sul Cane a sei Zampe, evidenziando che i dati del 2017 sono stati migliori delle attese; gli esperti hanno confermato il giudizio “Neutrale”.

Tutti gli sguardi, sottolineano da Credit Suisse, sono ora rivolti al 16 marzo quando Eni presenterà l’aggiornamento strategico.

Potrebbe interessarti anche:

Efg International: mai smettere di espandersi

Il Ceo Giorgio Pradelli racconta all'AWP le difficoltà dell'acquisizione di Bsi: l'ex sede di Lugano la più grande del gruppo

L’obiettivo di Efg International per l’anno prossimo è quello di crescere. Come? Attraverso nuove acquisizioni. …