Home / Notizie Finanziarie / SYZ AM: ecco come sfruttare i mercati volatili

SYZ AM: ecco come sfruttare i mercati volatili

Secondo l’analisi della società ginevrina, grazie ad alcuni esperti del settore i mercati che sono contraddistinti da forte volatilità potrebbero generare rendimenti superiori del previsto.

I mercati particolarmente volatili sono un’ottima occasione per gli specialisti della selezione dei titoli, che grazie alla loro esperienza riescono a valorizzare gli investimenti in un mercato contraddistinto da una tendenza a variazioni accentuate e imprevedibili (investitori contrarian).

La confusione che ha contraddistinto l’inizio di quest’anno potrebbe essere un segnale di un 2018 all’insegna dell’incertezza ed un monito alla possibilità che i mercati siano pronti per un aggiornamento dei prezzi.

Secondo quanto dichiarato da Mike Clements, Head of European equities di SYZ Asset Management, per questi investitori specializzati in cambiamenti repentini questa panorama di incertezza potrebbe diventare un’ottima notizia.

Infatti, trend così violenti permetterebbero agli esperti del settore di generare profitti superiori a quelli che ci si attenderebbe dal mercato e migliorare i rendimenti a lungo termine.

Nella sua analisi Clements ricorda che non è necessario tornare al credit crunch (in calo significativo) (o all’inasprimento improvviso delle condizioni dell’offerta di credito al termine di un prolungato periodo espansivo) per cercare condizioni favorevoli agli investitori contrari.

Il 2016 è stato un anno molto turbolento contrassegnato da eventi importanti per il mondo della finanza: la Brexit sconvolse il mondo finanziario come anche il prezzo del petrolio, che fu sottoposto a forti pressioni raggiungendo così i minimi storici e il mercato è stato colpito da aggressive rotazioni settoriali. Dunque, un ritorno duraturo della volatilità nel 2018 sembra sempre più probabile.

Ma come possono gli investitori approfittare della tempesta in arrivo?

Il gestore spiega alcune delle sue scelte di investimento: “Nell’universo dei finanziari, abbiamo ridotto la nostra esposizione alle azioni sensibili al mercato come i gestori patrimoniali. Poiché le valutazioni e i livelli di indebitamento aumentano, riteniamo che gli argomenti a favore di queste azioni diminuiscano. Per tale ragione, negli ultimi 6-9 mesi abbiamo spostato la nostra esposizione verso società legate alle infrastrutture finanziarie. Si tratta di borse valori e altri operatori di mercato che beneficerebbero di un aumento della volatilità. Nel segmento dei titoli finanziari, molte società incrementano i volumi di trading grazie alla volatilità, ma in qualità di investitori attivi, siamo particolarmente selettivi”.

Potrebbe interessarti anche:

Deutsche Bank lascia a bocca aperta

Borse, investitori ed azionisti stupiti dalle performance trimestrali dell'istituto da tempo in crisi

Con un ttile lordo da 700 milioni, un netto da 400 milioni e  ricavi da …