Home / Notizie Finanziarie / I nuovi trend del fintech per il 2018

I nuovi trend del fintech per il 2018

La società di consulenza di fama internazionale Deloitte ha elencato alcuni temi che saranno molto discussi durante l’anno.

Oramai il mercato del “fintech” non può più essere considerato una nicchia. Infatti, questo nuovo utilizzo delle tecnologie riversate all’interno dei settori finanziari e assicurativi sta crescendo sempre più rapidamente. Inoltre, nell’ultimo periodo sono nate diverse realtà legate a questo nuovo business.

Per rispondere alle diverse domande che incuriosiscono i vari esperti del settore, la società di consulenza Deloitte ha voluto evidenziare alcune tendenze che con tutta probabilità segneranno il mercato del fintech nei prossimi mesi.

Il primo trend non poteva che essere il mercato delle criptovalute e della tecnologia che lo supporta, il blockchain. In effetti ad oggi il tema di questi nuovi prodotti finanziari è diventato un argomento quotidiano.

Ma oltre al famigerato Bitcoin esistono moltissime altre monete digitali come Ethereum, Dash, Litecoin, Neo che hanno innescato la curiosità di tutti i player del mercato. Grazie a questa varietà di prodotti molti investitori hanno avuto la possibilità di diversificare i loro portafogli. Ma riguardo a questa nuova frontiera quasi tutti gli analisti hanno invitato alla prudenza dato che questo nuovo mondo finanziario è circondato da insidie.

“Certo è che non è più relegato alla sfera dei patiti della tecnologia e rimarrà un tema dominante anche nel 2018” afferma Paolo Gianturco, Senior Partner di Deloitte e responsabile fintech che prosegue: “Altrettanto vale anche per la tecnologia blockchain che sta alla base di questi nuovi strumenti di pagamento”.

La spinta arriverà anche dal fenomeno delle Ico (Inital coin offering), una nuova forma di finanziamento di start-up, che viene gestita anche attraverso la blockchain.

Il secondo argomento caldo è l’intelligenza artificiale (Ai). Grazie ai progressi fatti intorno a questa evoluzione cibernetica il 2018 promette di essere l’anno dell’Analisi intelligente dei dati. Gli ambiti che verranno maggiormente rivoluzionati grazie a questa nuova tecnologia sono quello della compliance e della valutazione del rischio dell’investimento, dove l’Analisi intelligente dei dati viene già ampiamente applicata.

“In quest’ambito si giocheranno fette di mercato e la concorrenza tra istituti sarà tagliata anche sui nuovi servizi che adottano questo tipo di tecnologia” afferma Gianturco.

Questi cambiamenti hanno portato le varie giurisdizioni internazionali a dover prendere atto di queste realtà così da sentire l’esigenza di creare nuove norme e regolamentazioni appropriate.  E qui tocchiamo il terzo punto: infatti, durante l’anno in corso sono entrate in vigore la direttiva sui servizi di pagamento (Psd2) e il regolamento generale sulla protezione dei dati dell’Ue.

“Le nuove leggi vogliono dare una maggior solidità per l’industria fintech e creeranno più fiducia tra i clienti finali – spiega Gianturco -. In più, le nuove regole avranno come effetto di operare una sorta di selezione naturale: alcune società, che non hanno alcuna licenza o autorizzazione reale, saranno costrette a tirarsi indietro lasciando così il campo soltanto a quelle che soddisfano tutti i requisiti legali e che forniscono ai propri clienti tutele e sicurezza. Di sicuro le banche dovranno investire di più in tecnologia”.

Come quarto topic viene presentata la tecnologia Nfc (Near-field communication), già presente da qualche anno e comunemente utilizzata per i pagamenti veloci e senza contatto. Ora sarà interessante vedere i nuovi ambiti in cui questo sistema di connettività verrà utilizzato, a cominciare dagli indossabili. Il 2018 sarà l’anno in cui vedremo affermarsi il fintech da indossare.

Potrebbe interessarti anche:

Spiesshofer abbandona ABB

Il Ceo lascia all'improvviso. Lo sostituirà ad interim l'attuale presidente del Cda, Peter Voser

Abb si ritrova all’improvviso senza amministratore delegato. Ulrich Spiesshofer, infatti,  lascia con effetto immediato il …