Home / Notizie Finanziarie / UBS: revisione sui grandi gruppi petroliferi

UBS: revisione sui grandi gruppi petroliferi

La più grande banca della Svizzera dopo aver ricevuto i risulati delle grandi major del petrolio hanno deciso di rivedere i loro prezzi obiettivo e rating.

Dopo che le varie società attive nel mercato del greggio hanno pubblicato i vari risultati del quarto trimestre del 2017, gli analisti della prima banca elvetica hanno deciso di rivedere i prezzi obiettivo e rating dei maggiori gruppi europei e statunitensi.

Royal Dutch Shell A, rating positivo e prezzo obiettivo 2675 pence, che implica un potenziale di rialzo del 17% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 259 miliardi di dollari, tratta 14,6 volte l’utile 2018, mentre il rendimento della cedola è 5,1%.

Total, giudizio buy e target price 53 euro, del 14% superiore alla quotazione attuale. Il titolo, che capitalizza 140 miliardi di dollari, viene scambiato 13,8 volte l’utile 2018. Il dividend yield è 4,9%.

Rating positivo e prezzo obiettivo 550 pence, che corrisponde a un margine di rialzo del 16% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 128 miliardi di dollari, tratta 15,4 volte l’utile 2018, mentre il rendimento della cedola è 5,4%.

Eni, giudizio buy e target price 16,50 euro, del 21% superiore alla quotazione attuale. Il titolo, che capitalizza 60 miliardi di dollari, viene scambiato 17 volte l’utile 2018. Il dividend yield è 5%.

Statoil, rating positivo (buy) e prezzo obiettivo 190 corone norvegesi, che implica un potenziale di rialzo del 6% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 74 miliardi di dollari, tratta 16,8 volte l’utile 2018, mentre il rendimento della cedola è 3,7%.

Repsol, giudizio neutrale e target price 15 euro, del 3% superiore alla quotazione attuale. Il titolo, che capitalizza 26,5 miliardi di dollari, viene scambiato 9,4 volte l’utile 2018. Il dividend yield è 6,4%.

Galp, rating neutrale e prezzo obiettivo 16,50 euro, che corrisponde a un margine di rialzo del 13% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 15 miliardi di dollari, tratta 30 volte l’utile 2018, mentre il rendimento della cedola è 3,7%.

Omv, giudizio neutrale e target price 51 euro, del 9,5% superiore alla quotazione attuale. Il titolo, che capitalizza 18,7 miliardi di dollari, viene scambiato 13 volte l’utile 2018. Il dividend yield è 3,2%.ù

ExxonMobil, rating neutrale e prezzo obiettivo 83 dollari, che implica un potenziale di rialzo del 9% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 318,6 miliardi di dollari, tratta 18 volte l’utile 2018, mentre il rendimento della cedola è 3,8%.

Chevron, Giudizio neutrale e target price 120 dollari, del 6% superiore alla quotazione attuale. Il titolo, che capitalizza 212 miliardi di dollari, viene scambiato 22,6 volte l’utile 2018. Il dividend yield è 3,8%.

Potrebbe interessarti anche:

Bitcoin: cala il valore, aumentano gli exchange

Paradossalmente, nonostante il drastico calo, gli exchange quest'anno potrebbero sfondare i 4 miliardi di dollari

Non importa se abbia perso metà del suo valore dall’inizio dell’anno a questa parte. Bitcoin …