Home / Notizie Finanziarie / UBS: revisione sui grandi gruppi petroliferi

UBS: revisione sui grandi gruppi petroliferi

La più grande banca della Svizzera dopo aver ricevuto i risulati delle grandi major del petrolio hanno deciso di rivedere i loro prezzi obiettivo e rating.

Dopo che le varie società attive nel mercato del greggio hanno pubblicato i vari risultati del quarto trimestre del 2017, gli analisti della prima banca elvetica hanno deciso di rivedere i prezzi obiettivo e rating dei maggiori gruppi europei e statunitensi.

Royal Dutch Shell A, rating positivo e prezzo obiettivo 2675 pence, che implica un potenziale di rialzo del 17% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 259 miliardi di dollari, tratta 14,6 volte l’utile 2018, mentre il rendimento della cedola è 5,1%.

Total, giudizio buy e target price 53 euro, del 14% superiore alla quotazione attuale. Il titolo, che capitalizza 140 miliardi di dollari, viene scambiato 13,8 volte l’utile 2018. Il dividend yield è 4,9%.

Rating positivo e prezzo obiettivo 550 pence, che corrisponde a un margine di rialzo del 16% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 128 miliardi di dollari, tratta 15,4 volte l’utile 2018, mentre il rendimento della cedola è 5,4%.

Eni, giudizio buy e target price 16,50 euro, del 21% superiore alla quotazione attuale. Il titolo, che capitalizza 60 miliardi di dollari, viene scambiato 17 volte l’utile 2018. Il dividend yield è 5%.

Statoil, rating positivo (buy) e prezzo obiettivo 190 corone norvegesi, che implica un potenziale di rialzo del 6% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 74 miliardi di dollari, tratta 16,8 volte l’utile 2018, mentre il rendimento della cedola è 3,7%.

Repsol, giudizio neutrale e target price 15 euro, del 3% superiore alla quotazione attuale. Il titolo, che capitalizza 26,5 miliardi di dollari, viene scambiato 9,4 volte l’utile 2018. Il dividend yield è 6,4%.

Galp, rating neutrale e prezzo obiettivo 16,50 euro, che corrisponde a un margine di rialzo del 13% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 15 miliardi di dollari, tratta 30 volte l’utile 2018, mentre il rendimento della cedola è 3,7%.

Omv, giudizio neutrale e target price 51 euro, del 9,5% superiore alla quotazione attuale. Il titolo, che capitalizza 18,7 miliardi di dollari, viene scambiato 13 volte l’utile 2018. Il dividend yield è 3,2%.ù

ExxonMobil, rating neutrale e prezzo obiettivo 83 dollari, che implica un potenziale di rialzo del 9% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 318,6 miliardi di dollari, tratta 18 volte l’utile 2018, mentre il rendimento della cedola è 3,8%.

Chevron, Giudizio neutrale e target price 120 dollari, del 6% superiore alla quotazione attuale. Il titolo, che capitalizza 212 miliardi di dollari, viene scambiato 22,6 volte l’utile 2018. Il dividend yield è 3,8%.

Potrebbe interessarti anche:

Spiesshofer abbandona ABB

Il Ceo lascia all'improvviso. Lo sostituirà ad interim l'attuale presidente del Cda, Peter Voser

Abb si ritrova all’improvviso senza amministratore delegato. Ulrich Spiesshofer, infatti,  lascia con effetto immediato il …