Home / Notizie Finanziarie / Julius Baer: confermato l’accordo con la Scb

Julius Baer: confermato l’accordo con la Scb

Siam Commercial Bank, oltre ad essere storicamente la prima banca della Thailandia, è anche quella con la maggiore esperienza sulla cura degli interessi dei ricchi asiatici

Oggi la Julius Baer ha annunciato di aver raggiunto un accordo con la Siam Commercial Bank (Scb), la quarta più grande banca commerciale della Thailandia, per una joint venture. La collaborazione mira ad offrire soluzioni di consulenza e wealth management sul mercato thailandese.

Attraverso una nota stampa divulgata ieri dall’istituto bancario svizzero si sottolinea come questo accordo riuscirà ad esaltare sia la forza e credibilità del marchio Siam Commercial Bank che l’expertise nel wealth management di Julius Baer, fondendoli in un connubio che porterà grandi vantaggi ad entrambe le realtà finanziarie.

Infatti, tramite questo accordo l’istituto tailandese avrà la possibilità di completare la sua offerta commerciale dando al gestore elvetico l’accesso al mercato in rapida crescita del wealth management thailandese.

La joint venture sarà attiva all’interno delle filiali locali e internazionali che operano rispettivamente in Thailandia e a Singapore. L’accordo prevede che Julius Baer deterrà il 40% della joint venture, con l’opzione per salire sino al 49% nel corso del tempo.

In Thailandia il mercato del wealth management è stimato valere circa 300 miliardi di dollari. La popolazione definita “high net worth individual” (persone ad alto reddito, ndr) raggiunge all’incirca i 30 mila elementi e secondo le stime del BCG Global Wealth Report 2017 sembra essere in rapida crescita secondo le stime del BCG Global Wealth Report 2017.

Siam Commercial Bank, oltre ad essere storicamente la prima banca della Thailandia, è anche quella con la maggiore esperienza sulla cura degli interessi di una clientela agiata con oltre 23 miliardi di dollari di capitali sotto gestione per le sue attività di wealth management.

La banca ha oltre 13 milioni di clienti in tutta la Thailandia, è quotata sul listino thailandese ed ha una capitalizzazione di mercato di circa 15 miliardi di dollari al momento. Julius Baer, dal canto suo, è il principale gruppo svizzero di private banking e a fine 2017 registrava 388 miliardi di franchi svizzeri di patrimoni in gestione.

Potrebbe interessarti anche:

Deutsche Bank lascia a bocca aperta

Borse, investitori ed azionisti stupiti dalle performance trimestrali dell'istituto da tempo in crisi

Con un ttile lordo da 700 milioni, un netto da 400 milioni e  ricavi da …