Home / Fiere, Congressi ed eventi / La finanza è un male per la società?

La finanza è un male per la società?

Prof. Laurent Frésard della Facoltà di scienze economiche dell'Usi il 19 aprile all'auditorium dell'università presso il campus di Lugano

Molti osservatori nei media e nel mondo politico temono che il settore finanziario stia diventando troppo grande e che possa essere nocivo per l’economia reale. I critici sostengono che la finanza sottragga reddito al resto dell’economia, creando molte distorsioni e generando grandi effetti negativi, con ripercussioni su gran parte della società. Molti movimenti in tutto il mondo spingono per una regolamentazione più severa che limiti il ruolo del settore finanziario (anche in Svizzera, con un importante referendum a livello federale).

Nella sua lezione inaugurale, in agenda il prossimo 19 aprile alle 17.30 nell’auditorio dell’USI (campus di Lugano), il Prof. Laurent Frésard della Facoltà di scienze economiche affronterà questi temi, ponendoli in un contesto più ampio e fornendo gli elementi per capire e chiarire il ruolo chiave della finanza nella nostra società. Il Prof. Frésard illustrerà inoltre come la sua ricerca più recente metta in dubbio la serietà di queste critiche, spiegando in particolare perché la finanza non è un male per la società, bensì un motore di promovimento del benessere collettivo, quando i suoi strumenti sono compresi e utilizzati correttamente.

Potrebbe interessarti anche:

FINTECH: mercato unico digitale, action plan della Commissione Europea

Il 12 giugno a Milano la società Synergia Formazione organizzerà una conferenza sul tema del fintech. Durante l’evento diversi professionisti del settore si confronteranno sulle opportunità e sui rischi di questa rivoluzione digitale.

Il 12 giugno presso il Centro Congressi Palazzo Stelline di Milano, la società Synergia Formazione specializzata …