Home / Notizie Finanziarie / Falcon la scampa al TAF e paga solo 1,8 milioni

Falcon la scampa al TAF e paga solo 1,8 milioni

La Finma aveva sanzionato inizialmente 2,5 milioni, ma la banca ha fatto ricorso al Tar

Lo scandalo per corruzione relativo al fondo malese 1MDB costerà caro caro a Falcon Private Bank. La Finma potrebbe, infatti, confiscare all’istituto la somma di 1,8 milioni di franchi, somma comunque inferiore rispetto a quei 2,5 milioni inizialmente preventivati.

L’istituto zurighese ha fatto ricorso presso il Tribunale amministrativo federale che lo ha accettato e ha anche sancito che la banca possa dedurre dall’utile circa 700’000 franchi utilizzati per spese come i salari. L’autorità di vigilanza dei mercati finanziari, dal canto suo, non aveva considerato tali oneri deducibili.

Nel 2016 il Ministero pubblico della Confederazione aveva avviato un procedimento penale, tuttora in corso, in relazione al giro di corruzione verificatosi in Malesia e per cui sono stati bloccati in Svizzera decine di milioni di franchi. Così come Bsi, anche Falcon ha passato guai seri e ha dovuto chiudere la sua succursale di Singapore,  con l’arresto del suo responsabile e un’ammenda di 3,1 milioni. Pena meno severa che per la Banca della Svizzera italiana che, per questo sbaglio, ha perso licenza e identità passando sotto l’ala di EFG International.

Potrebbe interessarti anche:

Wells Fargo taglia il 10% dell’organico

La quarta banca americana sopprime 26'500 posti di lavoro dopo lo scandalo dei conti fantasma

Con l’obiettivo di tagliare 3 miliardi di dollari in costi nei prossimi tre anni, Wells …