Home / Notizie Finanziarie / Gli impiegati di banca devono stare al passo con i tempi

Gli impiegati di banca devono stare al passo con i tempi

È il consiglio che Sergio Ermotti dà all'industria bancaria in cui imperversa la robottistica

“Non sono solo le banche a dover lavorare allo sviluppo e ai progressi tecnologici”. Questo è il messaggio che il Ceo di Ubs, Sergio Ermotti, ha voluto lanciare agli studenti dell’Università di Basilea.

“Posso garantire che in dieci anni, il business bancario apparirà molto differente da come è adesso”, spiega il bancario ticinese che si è espresso con preoccupazione sull’incalzante ritmo con cui la digitalizzazione starebbe entrando nell’industria bancaria. Alla fine dell’anno, circa 700 robot potrebbero lavorare in Ubs.

Come è stato largamente documentato, la robotizzazione intaccherà principalmente impieghi nel back office e nelle istituzioni finanziari, dove lo staff sarà lentamente rimpiazzato dalle macchine. Alla fine, diverse figure saranno tagliate, ma ne verrebbero create di nuove in altre aree di business.

È dunque di vitale importanza, per i collaboratori, stare al passo coi tempi. “Modernizzatevi, reinventatevi”, questo è il consiglio di Ermotti ai banchieri; il progresso non inizia solo da parte dell’azienda nel suo insieme, ma anche gli individui hanno la responsabilità di aggiornarsi.

L’automazione dell’industria bancaria sta mettendo sotto pressione altre società di servizi finanziari. La St.Galler Kantonalbank, per esempio, ha iniziato di recente a sperimentare l’integrazione di nuovi clienti attraverso i robot e, in Credit Suisse, ci sarebbero attualmente 190 intelligenze artificiali in uso, numero che dovrebbe crescere a 400 nell’immediato futuro.

Potrebbe interessarti anche:

Bitcoin: cala il valore, aumentano gli exchange

Paradossalmente, nonostante il drastico calo, gli exchange quest'anno potrebbero sfondare i 4 miliardi di dollari

Non importa se abbia perso metà del suo valore dall’inizio dell’anno a questa parte. Bitcoin …