Home / Notizie Finanziarie / Usa e Cina seppelliscono l’ascia di guerra, per ora

Usa e Cina seppelliscono l’ascia di guerra, per ora

Washington e Pechino firmano una tregua sulla guerra commerciale. Wall Street festeggia con +1%

La guerra commerciale tra Usa e Cina non ci sarà, almeno per il momento. Per grande gioia di Wall Street, nel weekend Washington e Pechino hanno firmato una tregua che ha fatto schizzare la Borsa di New York dell’1%.

Gli analisti, però, restano scettici. Sicuramente uno dei due deve aver ceduto di più e dalle fila dell’amministrazione Trump sono trapelati messaggi davvero poco chiari.

L’inquilino della Casa Bianca ha riassunto la vicenda dell’armistizio, si fa per dire, con la Cina con un tweet: “In base al nostro accordo potenziale con la Cina, loro acquisteranno dai nostri grandi agricoltori americani quasi tutto quanto potranno produrre”. Un messaggio che conquista sicuramente i cuori dell’elettorato di Stati come Iowa e Ohio, fatto di agricoltori.  Praticamente il Dragone dovrebbe arrivare ad acquistare dallo zio Sam 200 miliardi dagli attuali 20. Per questo gli analisti dubitano della fattibilità dell’accordo.

Per quanto concerne il furto delle proprietà intellettuali, fulcro dell’astio tra i due Paesi, questo costa all’America tra 225 e 600 miliardi all’anno. Su questo campo sembra non sia stato ancora raggiunto un compromesso. Quel che è certo è che è molto difficile che gli Usa la riescano a scampare, dato che grandi colossi americani, tra cui Apple, hanno le loro basi produttive proprio in Cina e risposarle negli States sarebbe un’irraggiungibile utopia.

Potrebbe interessarti anche:

La procura francese chiede 3,7 miliardi a Ubs

Alla multa stellare si aggiunge la richiesta di altri 15 milioni come ammenda a Ubs France e 1,6 miliardi come risarcimento allo Stato francese

Le requisitorie del processo parigino contro Ubs continuano. La procura ha chiesto al Tribunale correzionale …