Home / Notizie Finanziarie / Julius Baer: buon esordio per Hodler

Julius Baer: buon esordio per Hodler

Asset under management in rialzo del 3% per raggiungere il record del 3%

Julius Baer ha iniziato bene l’anno con un buon incremento degli asset in gestione, in rialzo del 3% per raggiungere il record di 401 miliardi di franchi alla fine di aprile. Secondo una nota divulgata dall’istituto, l’aumento è di 13 miliardi di franchi.

Con questi numeri, Il nuovo Ceo della banca, Bernhard Hodler, è più rilassato. L’afflusso di nuovi capitali è accresciuto del 5% rispondendo appieno all’obiettivo che l’istituto si era prefissato tra il 4 e il 6 percento. Questo vigore proviene dai clienti in Europa, Svizzera e Asia.

Nella nota, la banca privata non riporta i guadagni, mentre segnala che il rapporto tra cosi e entrate è levitato del 67%, anch’esso nel target, ovvero tra il 64 e il 67 percento.

Julius Baer spiega che l’aumento di questo rapporto è testimonianza della crescita dell’asset under management e dei profitti, più veloci che l’incremento dei costi grazie agli investimenti nella tecnologia e nell’assunzione di nuovi manager.

Anche il private banking ha riportato un buon successo introducendo il T24 core banking system sviluppato da Temenos in Asia lo scorso marzo.

Il gruppo non ha, però, commentato i potenziali rischi legati alle questioni legali. La reputazione dell’istituto, infatti, è scivolata a causa del coinvolgimento dello scandalo FIFA e delle armi in Russia e Venezuela.

Potrebbe interessarti anche:

Ricerca sinistri AXA: occhio al cellulare

Nel nostro paese molti ladri sono all’opera soprattutto nella Svizzera romanda, mentre tra le destinazioni estere è Barcellona a guidare la classifica.

L’estate è il periodo dell’anno preferito dai ladri. Oltre al denaro e ai portafogli, anche …