Home / Notizie Finanziarie / Credit Suisse – Lehman Brothers: magra consolazione

Credit Suisse – Lehman Brothers: magra consolazione

L'istituto trova un accordo con i liquidatori del colosso americano per il risarcimento sul trading di derivati, madeve accontentarsi di poco

Credit Suisse ha raggiunto un accordo per chiudere la causa con i liquidatori di Lehman Brothers. Il gruppo svizzero, però, ha dovuto accontentarsi di molto meno rispetto a quanto si aspettava.

Le voci che correvano fra i media erano corrette: la battaglia legale tra i liquidatori del colosso americano caduto nel 2008 e il secondo istituto svizzero è sedata, anche se con il disappunto di quest’ultima. Ieri Credit Suisse ha pubblicato i dettagli del compromesso.

La questione ruotava attorno la richiesta di CS di risarcire le perdite sul trading di derivati dei prodotti Lemahan. All’inizio la banca elvetica aveva chiesto 1,2 miliardi, ma ha dovuto chiudere con una compensazione di 385 milioni.

Questo misero rimborso ha provocato un impatto di 70milioni sull’unità di soluzioni strategiche di Credit Suisse, meglio nota come bad bank. Tuttavia l’accordo non ha alcun risvolto negativo sul gruppo che, entro fine anno chiuderà definitivamente questa unità.

Potrebbe interessarti anche:

La procura francese chiede 3,7 miliardi a Ubs

Alla multa stellare si aggiunge la richiesta di altri 15 milioni come ammenda a Ubs France e 1,6 miliardi come risarcimento allo Stato francese

Le requisitorie del processo parigino contro Ubs continuano. La procura ha chiesto al Tribunale correzionale …