Home / Notizie Finanziarie / Guy Lachapelle nuovo presidente di Raiffeisen Svizzera

Guy Lachapelle nuovo presidente di Raiffeisen Svizzera

Attualmente Ceo della Basler Kantonalbank lascerà la carica ad ottobre per prendere in mano le redini del terzo gruppo bancario elvetico

È Guy Lachappelle il nuovo presidente di Raiffeisen Svizzera. Sarà lui, dunque, a dover raccogliere e rimettere insieme i cocci dello scandalo che ha travolto la banca, relativo all’ex Ceo Pierin Vincenz e alle sue malversazioni, e che ha visto anche le dimissioni do Patrik Gisel in quanto vicino a Vincenz all’epoca dei fatti.

Attualmente Ceo della Basler Kantonalbank, Lachapelle annovera un’ampia esperienza nel settore bancario, così come nel management, nella finanza, nella distribuzione e nel real estate. Siede in diversi consigli d’amministrazione, incluse quello della banca cantonale svizzera.

La sfide che lo attendono sono titaniche: il board dell’istituto dovrà essere quasi totalmente rimpiazzato, incombe trovare un nuovo Ceo, tranquillizzare la Finma e riabilitare la banca dopo lo scandalo.

“Con Guy Lachapelle proponiamo un banchiere di grandissima esperienza che può identificarsi con i valori ci cooperativa di Raiffeisen e che si è messo alla prova, con successo, in molte situazioni di trasformazione”, ha dichiarato Pascal Gantenbein presidente ad interim dell’istituto.

Lachapelle, 57enne, lascerà la Basler Kantonalbank il prossimo 22 ottobre per entrare in Raiffeisen: “Grazie alla mia esperienza mi sento pronto a ricoprire la nuova carica”, ha dichiarato in un comunicato stampa.

Insieme al nuovo presidente, Raiffeisen ha anche nominato altri nuovi quattro membri del board. Si tratta di Karin Valenzano Rossi, partner di Walder Wyss, società  specializzata in diritto degli affari; Andrej Golob, specialista IT ed ex direttore presso Swisscom e HP; Thomas Mueller che lascia EFG International; Beat Schwab, presidente della sua azienda con esperienza in Credit Suisse.

Potrebbe interessarti anche:

Per gli esperti della Confederazione Pil al 2,9%

La buona situazione economica internazionale fa fiorire il commercio estero e gli investimenti delle imprese.

Il gruppo di esperti della Confederazione rivede nettamente al rialzo, dal 2,4 % al 2,9 …