Home / Notizie Finanziarie / Hodler: in Asia si cresce se si acquisisce

Hodler: in Asia si cresce se si acquisisce

Il Ceo di Julius Baer pè convinto che l'espansione del wealth management in Asia sul lungo periodo sia possibile se disposti a nuove acquisizioni

Il mercato in Asia è florido, ma non privo di ostacoli. Secondo il Ceo di Julius Baer, Bernhard Hodler, la rapida crescita del wealth management a oriente rallenterà nei prossimi tre anni e si verificheranno numerosi cambiamenti.

Se i gestori patrimoniali che vogliono crescere in Svizzera devono “rubare” clienti alla concorrenza, in Asia le banche competono più che altro per accaparrarsi i migliori talenti. Dato l’aumento della ricchezza e dei cosiddetti HNWI, gli High net worth individual, la clientela non manca.

Tuttavia la crescita sul continente asiatico non ha lo sprint di una volta. A detta del Ceo di Julius Baer, nei prossimi anni alcuni player lasceranno l’area incapaci di sostenere i costi.

Il banchiere svizzero si riferisce all’inasprirsi delle regolamentazioni che hanno messo freno ai profitti e alzato la barra degli ingressi al mercato. Ad approfittarne saranno le società piene di liquidità che potranno arricchirsi, secondo Hodler, attraverso acquisizioni proprio come Julius Baer ha fatto attraverso una serie di accordi culminati nell’acquisto delle attività di Merrill Lynch fuori dagli Usa.

Le banche private disposte ad acquisizioni avranno maggiori chance di svilupparsi in Asia. L’istituto zurighese è il quinto wealth manager in Asia dopo Ubs, Citigroup, Credit Suisse e HSBC.

Come spiega Hodler in un’intervista a”Business Times”, Julius Baer continuerà a sviluppare partnership per espandersi nella regione, come testimonia la recente joint venture conclusa con Nomura.

Potrebbe interessarti anche:

Vontobel fonde alcune sue attività

Vontobel fonderà la sua boutique multi-asset class in una boutique quantitativa che opererà sotto l’insegna di Vescore

L’asset management di Vontobel è in procinto di fondere la sua boutique multi-asset class in …