Home / Notizie Finanziarie / Svizzera Paese preferito degli expat

Svizzera Paese preferito degli expat

Per i professionisti della finanza che vengono da fuori, la Confederazione offre stipendi dorati, una qualità della vita eccelsa e stabilità politica

La Svizzera è il Paese preferito dagli expat come luogo di lavoro: i salari accattivanti non sarebbero, però, l’unica ragione a fare della Confederazione uno dei posti più gettonati tra i professionisti della finanza.

Secondo l’ultimo rapporto Expat Explorer di HSBC, la Svizzera è in cima alla classifica degli Stati preferiti dai dagli espatriati di questa categoria, seguita da Usa, Hong Kong, Cina e Singapore. Stando al report, gli stranieri che si trasferiscono ai piedi della Alpi vedono la loro busta paga gonfiarsi in media di 61’000 dollari per salari medi annuali di circa 202’865 dollari, la più alta al mondo.  Si parla sempre di remunerazioni relative ai colletti bianchi.

Gli Stati Uniti sono la seconda scelta dei professionisti esteri  con stipendi medi annui da 185’119 dollari, mentre da un trasloco in Australia, in decima posizione, ci si può attendere in media 125’803 dollari.

Jean-François Bunlon, capo marketing di HSBC private bank Svizzera, è convinto che oltre alle ragioni prettamente finanziarie e professionali, gli stranieri scelgano la Confederazione per la qualità della vita e la sua stabilità politica. “Molti clienti valutano il Paese rossocrociato uno dei migliori, se non il migliore, dove prendere la residenza permanente”.

Potrebbe interessarti anche:

Più di 200 franchi al mese per le scarpe

Secondo l'UST le economie domestiche spendono mediamente 210 franchi al mese per abbigliamento e calzature

Nel 2016 il reddito disponibile medio delle economie domestiche in Svizzera ammontava a 7124 franchi …