Home / Notizie Finanziarie / Ticino: calo dell’1% dei fallimenti

Ticino: calo dell’1% dei fallimenti

Nonostante il numero delle insolvenze sia aumentato del 3%, nel nostro Cantone la tendenza è al ribasso

Nel mese di settembre, i fallimenti d’impresa sono aumentati in Svizzera con un totale di 449 procedure d’insolvenza aperte e un rialzo del 3% sul mese precedente.

Secondo l’analisi di Bisnode D&B, dall’inizio dell’anno la tendenza è in rialzo, con 3’580 saracinesche chiuse, sempre in aumento del 3%. Tuttavia, la situazione cambia da cantone a cantone. A Zurigo i casi sono diminuiti del 2% da gennaio ed anche in Ticino, finalmente, la tendenza sembra migliorare con una contrazione dell’1%.

Nelle altre regioni il numero di fallimenti è progredito notevolmente, soprattutto nella Svizzera orientale dove è stato registrato un incremento del 9%, e nel Nord ovest dell’8%.

Parallelamente, nel registro di commercio si contano nuove iscrizioni con 3’080 solo a settembre, ciò che corrisponde a un calo del 7% in un anno. Tuttavia con 31’970 nuove aperture avvenute tra gennaio e settembre, la tendenza resta stabile rispetto al 2017.

Potrebbe interessarti anche:

Spiesshofer abbandona ABB

Il Ceo lascia all'improvviso. Lo sostituirà ad interim l'attuale presidente del Cda, Peter Voser

Abb si ritrova all’improvviso senza amministratore delegato. Ulrich Spiesshofer, infatti,  lascia con effetto immediato il …