Home / Notizie Finanziarie / Maurer: l’equivalenza almeno per un altro anno

Maurer: l’equivalenza almeno per un altro anno

Il ministro svizzero dell'economia fiducioso sull'estensione, almeno per un anno, dell'accordo tra Berna e Bruxelles relativamente al riconoscimento della stock exchange elvetica

Il ministro nostrano delle finanze, Ueli Maurer, sta cercando in tutti modi di far riconoscere all’Unione europea la Borsa svizzera, ma al momento un’intesa sembra ancora davvero lontana.

Se la Svizzera e l’Ue dovessero arrivare ad un accordo sulla cosiddetta equivalenza della sua stock exchange, probabilmente sarebbe temporaneo. Questo è quanto Maurer ha dichiarato a seguito dell’incontro con le controparti europee a Bruxelles.

“La questione è: temporaneo o definitivo? Probabilmente potremmo arrivare all’estensione dei negoziati di un anno” ha dichiarato il ministro ai microfoni della SRF a Bruxelles il quale sarebbe convinto di avere abbastanza appoggi nell’Ue per riuscire a raggiungere l’obiettivo.

Le due parti starebbero lavorando su un accordo quadro che sostituisca una serie di vecchi concordati. La Swiss exchange, gestita da SIX, punta fortemente  sul riconoscimento  dell’equivalenza da parte dell’Unione europea ed è impaziente che il governo riesca a raggiungere un’intesa.

 

Potrebbe interessarti anche:

Spiesshofer abbandona ABB

Il Ceo lascia all'improvviso. Lo sostituirà ad interim l'attuale presidente del Cda, Peter Voser

Abb si ritrova all’improvviso senza amministratore delegato. Ulrich Spiesshofer, infatti,  lascia con effetto immediato il …