Home / Notizie Finanziarie / Ubs: il Doj avanza sui titoli tossici

Ubs: il Doj avanza sui titoli tossici

L'istituto dice di aver ricevuto comunicazione dal Dipartimento di giustizia americano di un'azione civile per aver venduto subprime tra 2006e 2007

Non basta il processo Oltralpe. Molto probabilmente Ubs si dovrà difendere su un altro fronte, quello americano, per la vendita di titoli subprime seme della crisi finanziaria scoppiata dieci anni fa.

Attraverso una nota stampa l’istituto ha comunicato di essere stata informata di un’azione civile da parte del Dipartimento di giustizia statunitense che dovrebbe essere inoltrata proprio oggi. Alla banca è contestato di aver venduto, tra il 2006 e il 2007, titoli ipotecari tossici. Ubs si oppone fermamente alle accuse che considera “infondate e giuridicamente inammissibili”.

Per lo stesso genere di imputazioni, la sua concorrente Credit Suisse ha pagato 5,28 miliardi di dollari per raggiungere un accordo extragiudiziale con il Doj ed evitare il processo.

 

Potrebbe interessarti anche:

Più di 200 franchi al mese per le scarpe

Secondo l'UST le economie domestiche spendono mediamente 210 franchi al mese per abbigliamento e calzature

Nel 2016 il reddito disponibile medio delle economie domestiche in Svizzera ammontava a 7124 franchi …