Home / Notizie Finanziarie / Crédit Agricole taglia il ramo svizzero di trading

Crédit Agricole taglia il ramo svizzero di trading

Le attività di scambio verranno effettuate a Parigi, Francoforte o Londra. Coinvolti dieci collaboratori

Crédit Agricole, una delle maggiori banche estere presenti in Svizzera dove impiega 1’200 collaboratori, sarebbe in procinto di chiudere la sua unità di trading che include lo scambio di azioni, bond, valute. La notizia trapela da Bloomberg cui la banca ha rivelato che le attività di trading verranno in futuro svolte a Parigi, Francoforte o Londra.

Le divisioni di trade financing e di private bankng non saranno coinvolte i questa chiusura. In Svizzera lavorano circa una decina di trading per Crédit Agricole, ma solo due di questi verranno trasferiti a Parig: ciò comporterà l’inevitabile licenziamento di alcune figure.

Potrebbe interessarti anche:

Spiesshofer abbandona ABB

Il Ceo lascia all'improvviso. Lo sostituirà ad interim l'attuale presidente del Cda, Peter Voser

Abb si ritrova all’improvviso senza amministratore delegato. Ulrich Spiesshofer, infatti,  lascia con effetto immediato il …