Home / Notizie Finanziarie / EFG International torna a sorridere

EFG International torna a sorridere

Dopo le perdite dovute anche all'acquisizione di BSI, l'istituto zurighese ritorna in utile e pensa di assumere. In progetto l'acquisizione di una società australiana

Per EFG International il 2018 è stato l’anno del ritorno al profitto, dopo le difficoltà relative all’acquisizione di BSI che le è costata la perdita di almeno 60 milioni. L’utile registrato nello scorso esercizio dall’istituto zurighese è stato pari a 70,3 milioni di franchi.

Le entrate nette sono state importanti, pari a 191 milioni di franchi, anche se si devono contare 75,3 milioni di costi d’integrazione, un impatto negativo di 26,9 milioni nel portfolio assicurazioni vita, 6,4 milioni di spese di ammortamento e 12,9 milioni di spese legali.

Lo sviluppo positivo nel private banking è conseguenza delle strategia di riduzione dei costi: le spese operative sono diminuite del 6% a 966 milioni di franchi. EFG ha realizzato sinergie per 187 milioni superando il target di 180 milioni. Per quest’anno, l’istituto prevede di arrivare a 240 milioni.

Le performance dell’Asset under management si sono ridotte a 131 miliardi di franchi, in calo rispetto ai 142 dell’anno precedente. Tale ridimensionamento riflette gli effetti negativi sui mercati, pari a 5,9 miliardi di franchi, perdite di 1,9 miliardi  sugli scambi in valuta estera e attriti di 4,6 miliardi. I nuovi asset entrati sono stati pari a 2,5 miliardi di franchi. Come sottolinea l’istituto, dall’inizio dell’anno gli asset hanno recuperato un po’ di terreno raggiungendo 135,4 miliardi di franchi alla fine di febbraio.

Essendo tornata al profitto, EFG International intende incrementare i divedendi a 0,30 franchi per azione dagli attuali 0,25.

A fine 2018, i relationship manager sono diminuiti a 590, dai 644 dell’anno prima, a causa della ristrutturazione avviata dal gruppo. Ora la banca starebbe ricominciando ad assumere ed avrebbe già arruolato 50 nuovi relationship officer dalla fine del mese scorso.

Per concludere, EFG annuncia di voler acquistare la maggioranza delle quote di Shaw and Partner, società australiana di servizi finanziari, con asset in gestione pari a 11,4 miliardi di franchi, per rafforzare la sua presenza nella regione Asia Pacifico

Potrebbe interessarti anche:

Julius Baer scommette sull’America Latina

L'istituto prosegue con la strategia di ampliamento delle attività in America del Sud nominando Esteban Polidura responsabile Solutions Coordination and Investment Products nelle regione

Julius Baer prosegue la sua espansione in America Latina nominando Esteban Polidura responsabile Solutions Coordination …