Home / Notizie Finanziarie / LGT festeggia il 2018

LGT festeggia il 2018

Incremento dell'11% dell'utile e del 3% l'afflusso netto di nuovi capitali

Nell’esercizio 2018 LGT, il gruppo internazionale di private banking e asset management di proprietà della Casa regnante del Liechtenstein, ha registrato una crescita redditizia e un incremento dell’utile del Gruppo pari a all’11% a 314,1 milioni di franchi. L’afflusso netto di nuovi capitali si è attestato a 6,8 miliardi di franchi, in crescita del 3%, mentre i patrimoni amministrati sono regrediti del 2% a 198,2 miliardi in seguito a effetti di mercato e valutari. Con la recente apertura della nuova succursale di private banking a Bangkok, LGT intende far leva sulla sua posizione di mercato consolidata in Asia ed espandere ulteriormente la sua presenza sui mercati di crescita.

I costi e i ricavi di tutto l’anno dell’attività di private banking di ABN AMRO in Asia e Medio Oriente, rilevata nel maggio del 2017, nonché del private debt manager European Capital Fund Management con sede a Londra e a Parigi, acquisito nel giugno del 2017, sono inclusi per la prima volta nei risultati di LGT.

Nel 2018 la LGT ha incrementato il suo ricavo lordo del 9% a 1,68 miliardi, un dato che riflette l’integrazione di successo delle acquisizioni. In seguito all’ampliamento della base patrimoniale, i redditi da operazioni in commissione e da prestazioni di servizi sono aumentati dell’8% a 1,09 miliardi. Il ricavo risultante da operazioni su interessi è aumentato nettamente del 20% a 277,8 milioni, una crescita a cui ha contribuito soprattutto l’espansione dell’attività in Asia. Il risultato da operazioni di negoziazione e gli altri ricavi è aumentato del 3% a 307.8 milioni.

I costi d’esercizio sono aumentati complessivamente a 1,24 miliardi, un dato che corrisponde a un aumento del 9%, rispettivamente del 5% se non si considera l’effetto positivo della cassa pensioni che aveva sgravato la base dei costi l’anno passato. I costi del personale sono cresciuti a 924,0 milioni (+8%, rispettivamente +2% senza l’effetto della cassa pensioni), un aumento ri-conducibile principalmente all’ampliamento dell’organico. Le spese per materiale sono aumentate del 15% a 316,4 milioni. Con 84,1 milioni (+1%), le rettifiche del valore, gli ammortamenti e gli accantonamenti sono rimasti stabili.

Il rapporto costi-ricavi è rimasto invariato al 74%. Con una quota di capitale tier 1 pari al 17.6% al 31 dicembre 2018, LGT vanta un’ottima capitalizzazione e la liquidità rimane a livelli elevati.

Nell’ambito della sua strategia di crescita di lungo periodo LGT intende rafforzare ulteriormente le proprie piattaforme internazionali. Con la nuova ubicazione onshore aperta all’inizio di marzo 2019 a Bangkok, LGT sottolinea il suo percorso di crescita di successo in Asia ed espande ulteriormente la sua presenza su interessanti mercati di crescita. La LGT Securities (Thailand) Ltd. ha ottenuto le autorizzazioni ufficiali necessarie e grazie a un team composto da esperti locali e internazionali offre servizi di wealth management a clienti privati tailandesi facoltosi.

La LGT è fiduciosa di poter realizzare nel 2019 un’ulteriore crescita redditizia anche a fronte di condizioni di mercato incerte grazie alla sua attività ampiamente supportata a livello internazionale e alla sua forte posizione su mercati di sbocco e in classi d’in-vestimento ben diversificati.

 

Potrebbe interessarti anche:

Spiesshofer abbandona ABB

Il Ceo lascia all'improvviso. Lo sostituirà ad interim l'attuale presidente del Cda, Peter Voser

Abb si ritrova all’improvviso senza amministratore delegato. Ulrich Spiesshofer, infatti,  lascia con effetto immediato il …