Home / Notizie Finanziarie / 2018 anno di fallimenti

2018 anno di fallimenti

L'anno scorso aperte 13 971 procedure di fallimento di società e di persone, in aumento del 5,4%

Nel 2018, nell’ambito della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento (LEF) sono state aperte 13 971 procedure di fallimento di società e di persone. Questo nuovo record supera di 714 unità (+5,4%) quello precedente, raggiunto nel 2017. I risultati non comprendono le procedure di scioglimento di società per carenze nell’organizzazione (art. 731b CO), di cui vengono forniti alcuni dettagli qui di seguito.

Il numero di dichiarazioni di fallimento è aumentato nella maggior parte delle Grandi Regioni. Gli andamenti osservati si situano tra il –1,2% e il +9,8%. Zurigo è la sola Grande Regione a contare meno dichiarazioni di fallimento nel 2018 rispetto al 2017 (24 casi in meno). Sul fronte opposto, l’Espace Mittelland ha registrato l’incremento più marcato (265 casi in più rispetto al 2017). A contribuire alla tendenza al rialzo in questa Grande Regione sono stati in particolare i Cantoni di Friburgo (+8,2%), Berna (+9,6%), Neuchâtel (+15,7%) e Giura (+25,5%).

Il numero di dichiarazioni di fallimento è in aumento in quasi tutti i Cantoni, in quattro dei quali si è registrata una crescita superiore al 25%. Si tratta dei Cantoni di Appenzello Interno (+25,0%), Giura (+25,5%), Uri (+26,1%) e Glarona (+31,0). Il numero di dichiarazioni di fallimento è invece diminuito in quattro Cantoni, ovvero Zurigo (–1,2%), Zugo (–3,9%), Vaud (–4,1%) e Appenzello Esterno (–15,5%).

Sul piano nazionale, nel 2018 il numero di casi di scioglimento di società per carenze nell’organizzazione (secondo l’art. 731b CO) è stato leggermente inferiore rispetto al 2017 (–62 casi, ovvero –3,1%). L’andamento risulta invece contrastante a livello di Grandi Regioni: mentre la Svizzera centrale registra un calo netto (–25,6%), l’Espace Mittelland e la Svizzera orientale segnano aumenti che vanno oltre il 35% rispetto all’anno precedente.

Nel 2018 l’importo delle perdite finanziarie risultanti da procedure di liquidazione ordinarie e sommarie (comprese quelle relative agli scioglimenti secondo l’art. 731b CO) è tornato al di sopra della soglia dei 2 miliardi di franchi. Tale incremento, pari a 328 milioni di franchi (+19,3%), fa seguito alle cifre del 2017, anno caratterizzato dal livello più basso dal 1994.

Questa recrudescenza è dovuta in particolare all’aumento delle perdite finanziarie nei Cantoni di Ginevra (+373 mio. fr.), Basilea Campagna (+89 mio. fr.) e Nidvaldo (+35 mio. fr.). Si è invece osservato un calo delle perdite finanziarie nei Cantoni di Basilea Città (–50 mio. fr.), Turgovia (–51 mio. fr.), Berna (–59 mio. fr.) e Zugo (–117 mio. fr.).

Potrebbe interessarti anche:

Credit Suisse si rafforza in Cina

Il gruppo intende aumentare la partecipazione in Credit Suisse Funder Securities Limited dal 33% al 51%

Credit Suisse desidera aumentare la sua partecipazione dal 33% al 51% in Credit Suisse Funder …