• Credit Agricole e Santander: accordo sulla custodia dei titoli

    Il gruppo francese e quello spagnolo fondono le loro attività di custodia e amministrazione titoli per spiazzare la concorrenza in Europa

    Credit Agricole e Santander hanno firmato un accordo che prevede la fusione delle attività di custod…

  • Spiesshofer abbandona ABB

    Il Ceo lascia all'improvviso. Lo sostituirà ad interim l'attuale presidente del Cda, Peter Voser

    Abb si ritrova all’improvviso senza amministratore delegato. Ulrich Spiesshofer, infatti,  lascia co…

  • Vincent Tapuin nuovo Ceo di EdR Suisse

    Cynthia Tobiano eletta come vice Ceo e Cristophe Caspar nuovo responsabile dell'asset management

    Vincent Tapuin è stato nominato nuovo amministratore delegato di Edmond de Rothschild (Suisse). Tapu…

  • Parazzini capo del wealth management di DB per l’Europa sud occidentale

    Supervisionerà le attività di wealth management in Italia, Spagna, Portogallo, Francia e Belgio

    Deutsche Bank ha nominato Roberto Parazzini responsabile dei mercati per la regione Europa sud occid…

GAM: grossa emorragia di fondi

Da gennaio a marzo, il gestore fondi ha visto uscire 2,1 miliardi di franchi, 4 miliardi nei prodotti targati GAM per entrate di 1,9 miliardi

Nel corso del primo trimestre dell’anno GAM ha vissuto una forte emorragia di fondi. Da gennaio a marzo, il gestore fondi ha visto uscire 2,1 miliardi di franchi, 4 miliardi nei prodotti targati GAM e entrate di 1,9 miliardi. I mercati chiave hanno consentito, tuttavia, di cancellare gli effetti negativi …

Maggiori dettagli

Credit Suisse si rafforza in Cina

Il gruppo intende aumentare la partecipazione in Credit Suisse Funder Securities Limited dal 33% al 51%

Credit Suisse desidera aumentare la sua partecipazione dal 33% al 51% in Credit Suisse Funder Securities Limited basata a Pechino. Il secondo gruppo bancario elvetico vuole, infatti, approfittare dell’apertura del settore finanziario cinese agli attori esteri. Per questo ha firmato un accorto che mira a prendere il controllo sulla joint …

Maggiori dettagli

Banque SYZ eletta best European Private Bank

L'istituto ha mostrato impegno nel settore della gestione patrimoniale grazie a un approccio incentrato sui clienti e a soluzioni di investimento su misura

Banque SYZ è stata eletta «European Private Bank – International Clients » Banque privée européenne – Clients internationaux » da una giuria di esperti in occasione dei WealthBriefing European Awards 2019. La cerimonia di premiazione si è svolta l’11 aprile a Londra ed è stata organizzata da ClearView Financial Media. …

Maggiori dettagli

Romeo Lacher nuovo presidente di Julius Baer

Sostituisce Daniel Sauter, ma resterà anche alla presidenza della SIX

Gli azionisti di Julius Baer hanno eletto Romeo Lacher come nuovo presidente del Consiglio di amministrazione. Rimpiazzerà Daniel Sauter che ha annunciato la sua partenza dopo sette anni trascorsi in questo ruolo. Lacher resterà anche alla  presidenza di SIX; già lo scorso marzo aveva affermato di non voler rinunciare alla …

Maggiori dettagli

2018 anno di fallimenti

L'anno scorso aperte 13 971 procedure di fallimento di società e di persone, in aumento del 5,4%

Nel 2018, nell’ambito della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento (LEF) sono state aperte 13 971 procedure di fallimento di società e di persone. Questo nuovo record supera di 714 unità (+5,4%) quello precedente, raggiunto nel 2017. I risultati non comprendono le procedure di scioglimento di società per carenze …

Maggiori dettagli

Cramer: il Ceo se ne va

Cèdric Anker lascia il timone dell'istituto dopo solo un anno e mezzo. La causa risiederebbe nelle divergenze sulla strategia con il principale azionista

Sarebbe stata una divergenza sulla strategia a portare il Ceo di Banque Cramer a presentare le dimissioni con effetto immediato. Secondo quanto svelato dalla Tribune de Geneve, Cèdric Anker avrebbe lasciato l’istituto ginevrino dopo solo un anno e mezzo nelle vesti di amministratore delegato. Il Ceo e il principale azionista …

Maggiori dettagli

Esportazioni: pessimismo nell’aria

Secondo lo Switzerland Global Enterprise nel secondo trimestre l'umore delle Pmi è peggiorato, ma il 47% si attende comunque un aumento delle esportazioni

Il clima delle esportazioni delle PMI svizzere subisce un’ulteriore flessione restando però complessivamente positivo. Per il 2° trimestre, il 47% delle PMI esportatrici prevede un aumento delle esportazioni e il 38% una stagnazione. L’ultimo sondaggio di Switzerland Global Enterprise (S-GE) sul clima delle esportazioni e il barometro delle esportazioni di …

Maggiori dettagli