Home / Notizie Finanziarie

Notizie Finanziarie

12,7 milioni di franchi per Thiam

La retribuzione del Ceo di Credit Suisse è cresciuta del 30% in un anno

Salario ricco per il Ceo di Credit Suisse che l’anno scorso è aumentato di ben il 30%. Ciò significa che, per i il 2018, Tidjane Thiam ha guadagnato 12,7 milioni di franchi contro i 9,7 dell’esercizio precedente. Nonostante questo sostanzioso aumento risulta che Thiam abbia una retribuzione più bassa del …

Maggiori dettagli

Bns immobile

Il franco ancora forte e la congiuntura tengono la Bns cauta che lascia i tassi invariati

La Banca nazionale svizzera (BNS) mantiene invariata la propria politica monetaria espansiva. In tal modo, comunica l’istituto in una nota, stabilizza l’evoluzione dei prezzi e sostiene l’attività economica. Il tasso di interesse sugli averi a vista detenuti presso la Banca nazionale rimane immutato a −0,75% e la fascia obiettivo per …

Maggiori dettagli

Zona euro fulcro dell’export svizzero

La Svizzera concentra le sue esportazioni su cinque mercati maturi:  Germania, USA, Francia, Canada e Giappone

Mercati maturi quali Europa, USA o Giappone sono fondamentali per l’industria svizzera delle esportazioni. Un nuovo studio di Switzerland Global Enterprise (S-GE) e Credit Suisse, basato sull’analisi dei cinque principali mercati,  Germania, USA, Francia, Canada e Giappone, mostra che gli Stati industriali altamente sviluppati costituiscono il motore del commercio estero …

Maggiori dettagli

Soldi, che stress!

Per il 55% degli svizzeri il denaro è il primo motivo di stress in assoluto

I soldi sono il primo fattore di stress per gli svizzeri. Lo dice l’inchiesta Global Investor Pulse di BlackRock che indaga sul rapporto tra il denaro il benessere tra i cittadini elvetici. La domanda posta dal sondaggio era: i soldi vi rendono felici o, almeno, contribuiscono al vostro benessere? Il …

Maggiori dettagli

Ubs vuole risparmiare di più

Ermotti conferma di voler economizzare altri 300 milioni entro l'anno

In un contesto di estrema volatilità dei mercati finanziari, Ubs ha deciso di correre ai ripari riducendo ulteriormente i costi di 300 milioni di dollari, più o meno la stessa cifra in franchi, entro la fine dell’anno. In occasione di una conferenza odierna organizzata da Morgan Stanley, Sergio Ermotti ha …

Maggiori dettagli

LGT festeggia il 2018

Incremento dell'11% dell'utile e del 3% l'afflusso netto di nuovi capitali

Nell’esercizio 2018 LGT, il gruppo internazionale di private banking e asset management di proprietà della Casa regnante del Liechtenstein, ha registrato una crescita redditizia e un incremento dell’utile del Gruppo pari a all’11% a 314,1 milioni di franchi. L’afflusso netto di nuovi capitali si è attestato a 6,8 miliardi di …

Maggiori dettagli

Credit Suisse e KLARA facilitano le Pmi

L'istituto e la società di Lucerna si uniscono in una partnership offrendo alle piccole e medie imprese un software per inoltrare in line le richieste di credito

Credit Suisse e il fornitore svizzero di software KLARA creano una partnership per facilitare le piccole e medie imprese: le PMI che utilizzano KLARA possono ora presentare online le richieste di credito non vincolanti a Credit Suisse, in modo completamente digitale, semplice ed efficiente. Il processo intuitivo del  software consente …

Maggiori dettagli

EFG International torna a sorridere

Dopo le perdite dovute anche all'acquisizione di BSI, l'istituto zurighese ritorna in utile e pensa di assumere. In progetto l'acquisizione di una società australiana

Per EFG International il 2018 è stato l’anno del ritorno al profitto, dopo le difficoltà relative all’acquisizione di BSI che le è costata la perdita di almeno 60 milioni. L’utile registrato nello scorso esercizio dall’istituto zurighese è stato pari a 70,3 milioni di franchi. Le entrate nette sono state importanti, …

Maggiori dettagli

La crescita si smorza

Gli esperti della Confederazione rivedono al ribasso le prospettive del Pil per quest'anno e si dicono preoccupati per il contesto internazionale

Nel secondo semestre del 2018 la congiuntura svizzera si è notevolmente smorzata. Da un lato, l’economia e il commercio mondiale hanno perso slancio contagiando anche la Svizzera. Dall’altro, la domanda interna non è riuscita a stimolare la crescita, soprattutto l’attività di investimento che si è indebolita in modo marcato. Nel …

Maggiori dettagli