• Manca personale qualificato

    Manpower conferma la penuria di manodopera competente lamentata dai datori di lavoro svizzero. Urgono misure da parte delle aziende

    Un flagello che da anni affligge il mercato del lavoro svizzero è la penuria di personale qualificat…

  • I farmaci arrestano il commercio estero

    A luglio importazioni ed esportazioni hanno subito un calo a causa della battuta d'arresto del settore pharma

    Per il commercio estero, luglio è stato un mese di forte rallentamento. In termini destagionalizzati…

  • Andrea Erba in MoneyPark

    Erba inizia la nuova attività come esperto ipotecario nella filiale MoneyPark di via Lucchini a Lugano

    MoneyPark, società d’intermediari ipotecari indipendenti in Svizzera, ha recentemente aperto una fil…

  • MoneyPark: nuovi direttori a Zurigo e Basilea

    Thomas Dörflinger sarà respnsabile per Basilea, Leo Spichiger per Zurigo

    MoneyPark, la società di intermediari ipotecari indipendenti, nomina Leo Spichiger nuovo direttore r…

Una carta, dodici monete

Swissquote lancia una nuova carta di credito multivaluta e senza spese di commissione

Una carta di credito multi divisa? L’idea è di Swissquote che ha lanciato un nuovo sistema di pagamento per pagare in differenti valute, senza conversione in franchi e senza commissioni. Sono dodici le monete disponibili sulla cara, tra cui dollaro, euro, sterlina e yen. Nella lista anche coni meno comuni, …

Maggiori dettagli

Finma: Raiffeisen dovrebbe cambiare ragione sociale

Per l'Autorità di vigilanza, il terzo gruppo bancario svizzero dovrebbe abbandonare lo status di cooperativa per diventare LTd

Su consiglio della Finma, a seguito del verdetto sull’indagine che ha rivelato gravi lacune nel processo di sorveglianza, oltre a rinnovare tassativamente il suo Cda Raiffeisen dovrebbe abbandonare la sua attuale ed “ingombrante” struttura di cooperativa a favore di un’altra ragione sociale. Finma scrive, testuali parole, che “Raiffeisen dovrebbe esaminare …

Maggiori dettagli

Ora c’è la mini-voluntary

Per gli italiani all'estero e i frontalieri c'è una sanatoria al 3%, per i redditi prodotti fuori dal Belpaese, in scadenza il 31 luglio

Dopo la voluntary diclosure capitolo 1 e bis, ora si apre l’era della mini-voluntary dedicata ai frontalieri e agli italiani all’estero rimpatriati. La comprensione delle dinamiche, però, non è così alla portata di tutti. Si tratta di una collaborazione volontaria al 3%, in scadenza il 31 luglio, per la regolarizzazione …

Maggiori dettagli

Qe: è l’inizio della fine

Il presidente della Bce annuncia che da gennaio terminerà il programma d'acquisto di titoli di Stato, mentre i tassi resteranno bassi almeno fino a settembre 2019

Arriva, finalmente, il tanto atteso annuncio che riguarda la fine delle iniezioni di liquidità sui mercati europei da parte dell’Eurotower. Oggi, il presidente della Bce ha confermato, dal vertice di Riga, l’intenzione di voler interrompere l’acquisto di titoli di Stato a partire da gennaio, nonostante abbia confermato che i tassi …

Maggiori dettagli

Raiffeisen: la Finma ordina il rinnovo del Cda

Per l'Autorità di sorveglianza dei mercati finanziari il terzo gruppo bancario svizzero sarebbe colpevole di violazioni gravi nelle disposizioni di sorveglianza. Urgono misure

Raiffeisen sarebbe colpevole di gravi lacune di responsabilità amministrativa. Lo dice con fermezza l’Autorità di sorveglianza dei mercati finanziari convinta che la banca non abbia preso le misure corrette per affrontare alcuni conflitti d’interesse e che abbia commesso gravi negligenze nella sorveglianza del suo ex direttore generale, Pierin Vincenz, scarcerato …

Maggiori dettagli

La Fed alza i tassi, ancora

L'istituto d'emissione americano è ottimista e prevede, per quest'anno, quattro anziché tre nuovi giri di vite

In attesa della conferenza stampa che seguirà la riunione della BCE di Riga, dove tutti si attengano vengano annunciate le misure per avviare il tapering, intanto la Federal Reserve ha alzato i tassi, un’altra volta. Si tratta del secondo giro di vite che la Banca centrale americana fa per riportare …

Maggiori dettagli

Nasce SCX, la Borsa svizzera che scambia bitcoin

La Swiss Crypto Exchange è la piattaforma che permette lo scambio di criptovalute in modo trasparente e regolamentato

Se la Svizzera è l’hub delle criptovalute, allora non potava mancare una piattaforma di scambio ad esse votata. Apre così la Borsa del bitcoin, battezzata come Swiss Crypto Exchange, abbreviata in SCX. Proprio ieri è stata lanciata la prima piattaforma di negozio regolamentata per le divise elettroniche e i prodotti …

Maggiori dettagli