• Bitcoin: nel 2018 previsti consumi stellari

    Quest’anno per i Bitcoin verranno spesi circa 2,55 gigawatt di elettricità, più o meno l’equivalente di quanto consuma l’Irlanda nel corso di un anno.

    La produzione di Bitcoin nel 2018 potrebbe provocare un decisivo aumento dei consumi di energia. Ad …

  • La BNS mantiene la propria politica monetaria espansiva

    La Banca Nazionale Svizzera ha pubblicato i risultati dell’esame trimestrale del 21 giugno 2018 riguardo alla situazione economica e monetaria

    La Banca nazionale svizzera mantiene invariata la propria politica monetaria espansiva. In tal modo …

  • Art Basel: inizia lo show

    Dal 14 al 17 giugno la 49esima edizione surriscalderà le vie di Basilea con performance ed eventi d'eccezione

    Per l’omonima città che la ospita, Art Basel non è una fiera, ma LA FIERA d’arte contemporanea per a…

  • EFG International riorganizza il top management

    Nuovi ruoli a livello interno e regionale

    Il Ceo di EFG International, nell’ottica di una strategia di sviluppo, ha annunciato un riassesto de…

Banchiere Julius Baer faceva affari con le armi

Rumor sostengono che l'istituto sarebbe stato al corrente del business parallelo condotto dal suo manager

Julius Baer avrebbe permesso ad alcuni suoi banchieri di portare avanti un business parallelo legato alla vendita di armi. Secondo rumor riportati dal “Neue Zuercher Zeitung”, l’istituto zurighese sarebbe stato legato a vendite non autorizzate di armamenti da parte dell’azienda svizzera Ruag in Russia. I top manager della banca a …

Maggiori dettagli

Il Ceo di Glencore lascia Rusal

Il gruppo russo, di cui Glencore è azionista, è stato sanzionato dagli Stati Uniti e Glasenberg ne esce dal Cda

Il Ceo di Glecore, Ivan Glasenberg, ha rassegnato le sue dimissioni dal consiglio di amministrazione del gruppo russo dell’alluminio Rusal, a seguito delle sanzioni che gli Usa avrebbero inflitto a quest’ultima di cui il colosso svizzero è, tra l’altro, azionista. In un comunicato, la multinazionale con sede a Zugo spiega …

Maggiori dettagli

La Finma indaga su Julius Baer

Riguarderebbe l'affaire Fifa e la società petrolifera venezuelana PDSVA. Questione di cattiva compliance

Da qualche tempo a questa parte la Finma starebbe indagando su Julius Baer sospettata di non aver sufficientemente verificato i dati della clientela proveniente dal Venezuela e dell’entourage della Fifa. La notizia trapela dal quotidiano tedesco Neue Zürcher Zeitung. Stando alla testata, diverse autorità di sorveglianza e inquirenti si starebbero …

Maggiori dettagli

Banche svizzere poco collaborative

Sezione reati economici finanziari rileva che le banche non denunciano gli illeciti per paura di danni d'immagine

Riciclaggio, truffa e appropriazione indebita sono i reati più gettonati riscontrati dalla Sezione reati economici finanziari, in sigla REF, nel 2017 e spesso di natura transfrontaliera. Ma il dato più sconcertante è quello relativo alla poca collaborazione delle banche nel comunicare illeciti interni. Procedendo con ordine, il lavoro dell’unità ha …

Maggiori dettagli

Poveri sì, ma per poco

Dal 2013 al 2016 il 12,3% della popolazione è risultato povero in almeno un anno su quattro. Per la maggior parte di loro la povertà ha rappresentato un'esperienza passeggera

Nel 2016, in Svizzera, il 7,5% della popolazione residente versava in condizioni di povertà reddituale e il tasso di povertà era al 3,8%. Come negli anni precedenti, le persone che vivono sole o in economie domestiche monoparentali con figli minorenni, quelle senza formazione scolastica post-obbligatoria e quelle che vivono in …

Maggiori dettagli

Francoforte regina delle Ipo

Seconda classificata Londra, seguita da Oslo. Trimestre prolifero nonostante la volatilità dei mercati

Questi primi tre mesi del 2018 sono stati caratterizzati dal ritorno della volatilità sulle Borse mondiali altamente condizionate da una predilezione del protezionismo da parte di diversi Stati, in primis gli Usa. Nonostante questa tendenza, il mercato delle Ipo si mostra inaspettatamente florido tanto che in Europa si sarebbero registrate …

Maggiori dettagli

Il Tax Day affossa bitcoin

Dall'inizio dell'anno la divisa criptica ha perso il 52%

Se a fine 2017 la corsa di bitcoin al rialzo sembrava inesorabile, il vento è decisamente cambiato. Del resto la volatilità è e sarà sempre la caratteristica principale delle criptovalute. Quel che mette in soggezione la moneta virtuale per antonomasia sarebbe lo spettro del Tax Day, termine ultimo in cui …

Maggiori dettagli

Listino prezzi diamanti all'ingrosso
(Rapaport -25%)

Colore Purezza Carati 0,50 Carati 0,75 Carati 1,00 Carati 1,50
River D IF €   2.825,00 €   4.970,00 €  14.438,00 €  29.295,00
River E IF €   2.197,00 €   3.976,00 €  10.951,00 €  21.762,00
Top Wesselton F IF €   1.848,00 €   3.505,00 €   9.277,00 €  19.042,00
Top Wesselton G IF €   1.709,00 €   3.243,00 €   7.672,00 €  15.171,00
Wesselton H IF €   1.569,00 €   2.982,00 €   6.208,00 €  12.136,00
Tutti i nostri diamanti sono certificati da primari Istituti riconosciuti internazionalmente (H.R.D., G.I.A., I.G.I.) e sono "Diamanti Etici" cioè importati esclusivamente con certificato di origine secondo le 4 risoluzioni ONU che ne garantiscono, in primis, la provenienza totalmente legittima. Rispettano infine il "Best Diamond Trade Practice" contro lo sfruttamento del lavoro minorile.
Siamo membri della più antica Borsa Diamanti di Anversa e possiamo reperire qualsiasi diamante, di qualsiasi purezza, colore e caratura, a prezzi concorrenziali.


Listino prezzi oro

Tipo Peso Prezzo
lingotto oro 999,9 mint 10 gr spot + 3,00%,
20 gr spot + 2,00%,
50 gr spot + 1,50%,
100 gr spot + 1,20%,
lingotto oro 999,9 cast 250 gr spot + 1,00%,
500 gr spot + 0,80%,
1 Kg spot + 0,50%,
Tutti i lingotti sono prodotti e marchiati da primaria Fonderia (Argor-Heraeus) con inscritto il titolo (999,9). Per chi è già nostro cliente, possibilità di comprare oro fisico a prezzo spot (senza ricarico).


Per maggiori informazioni visita il nostro sito internet www.esinv.ch oppure chiamaci
Logo IDB

Via G.B. Pioda 8, CH-6900 Lugano
Per informazioni: tel. +41 91 921 13 80 oppure www.esinv.ch