• Credit Suisse e KLARA facilitano le Pmi

    L'istituto e la società di Lucerna si uniscono in una partnership offrendo alle piccole e medie imprese un software per inoltrare in line le richieste di credito

    Credit Suisse e il fornitore svizzero di software KLARA creano una partnership per facilitare le pic…

  • EFG International torna a sorridere

    Dopo le perdite dovute anche all'acquisizione di BSI, l'istituto zurighese ritorna in utile e pensa di assumere. In progetto l'acquisizione di una società australiana

    Per EFG International il 2018 è stato l’anno del ritorno al profitto, dopo le difficoltà relative al…

  • Credit Suisse nomina nuovo capo EAM

    Nuove nomine nella Svizzera francofona: nominati responsabile asset manager indipendenti, capo EAM e COO

    Credit Suisse ha nominato Lionel Pilloud capo degli asset manager indipendenti per la regione franco…

  • Peter Derendinger nuovo presidente di Credit Suisse Svizzera

    Subentra a Alexander Zeller che diventa associato di Lombard Odier. Patrizia Pesenti sarà vice presidente

    Dal 1° marzo, Peter Derendinger sarà il nuovo presidente del Consiglio di amministrazione di Credit …

Performance positive per il Gigante giallo

La Posta ha registrato un utile in rialzo di 645 milioni di franchi. Bene anche PostFinance

Nel 2015 la Posta ha realizzato un utile di 645 milioni di franchi, in rialzo di 7 milioni rispetto all’anno precedente. Il risultato d’esercizio (EBIT), pari a 823 milioni di franchi, ha superato di 20 milioni il risultato del 2014. Tali sviluppi sono da ricondurre principalmente agli utili contabili sugli …

Maggiori dettagli

La Borsa tinge Sunrise di rosso

Le spese per la quotazione a Zurigo hanno provocato all'azienda un rosso da 113 milioni

L’ingresso in Borsa ha inciso negativamente sui risultati del numero due svizzero delle telecomunicazioni . Sunrise ha annunciato di aver chiuso l’esercizio 2015 con un rosso di 113 milioni di franchi rispetto al 2104 in cui aveva registrato un disavanzo di 115 milioni. A febbraio dell’anno scorso, infatti, l’azienda ha …

Maggiori dettagli

Société Gènérale vuole tagliare altri 550 posti

L'istituto ha annunciato l'intenzione di voler tagliare altri 550 posti di lavoro in Francia da qui al 2020

Société Gènérale ha annunciato ieri sera l’eventualità di un taglio di 550 posti supplementari in Francia nei prossimi cinque anni e la chiusura di sei uffici di trattamento di operazioni clienti che vanno ad aggiungersi alla soppressione annunciata lo scorso dicembre di 2’000 impieghi da qui al 2020 nella sua …

Maggiori dettagli

Solo 6,87 milioni ad Hayek

Il patron di Swatch, nel 2015, ha percepito 6,87 milioni tra fisso e remunerazione variabile, in calo rispetto ai 7,46 milioni dell'anno precedente

Stipendio più ristretto per il patron di Swatch. Dal rapporto annuale comunicato oggi dall’azienda emerge che Nick Hayek l’anno scorso ha percepito 6,87 milioni di franchi contro i 7,46 dell’anno precedente. Alla direzione generale è spettato un total di 38,1 milioni di franchi, quattro milioni precisi in meno rispetto al …

Maggiori dettagli

Borse: Wall Street positiva, Tokyo bene

Rialzi moderati a New York, contrastati i mercati asiatici.

Chiusura moderatamente positiva nella seduta di ieri per Wall Street con gli indici in frazionale rialzo, il Down Jones ha archiviato la giornata con un +0,21% migliore il risultato del Nasdaq che è salito dello 0,55%. Da segnalare il tonfo di Groupon -10,3% dopo che UBS ha tagliato il rating …

Maggiori dettagli

Borse: In Europa chiusura positiva in attesa della Bce

Le piazze Europee pur lontano dai massimi chiudono positive.

Rallentano le borse europee in chiusura e sale invece l’attesa per la riunione della Banca Centrale Europea di domani, dalla quale ci si aspetta una decisione circa un abbassamento del tasso di deposito e un’espansione del piano di quantitative easing. Sui listini del vecchio continente ha prevalso la volatilità e …

Maggiori dettagli

Fideuram ISPB-Bim nozze in vista

E se anche Intesa San Paolo Private Bank mettesse gli occhi su Bim Suisse?

C’è un fidanzamento, se non ufficiale comunque ufficioso, tra Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking e Banca Intermobiliare. Dopo l’uscita dai giochi di Pietro D’Aguì, vicepresidente di Bim interessato all’acquisto, ma stoppato da Bankitalia, l’asset di Veneto Banca sarebbe pronto per essere acquisito dal gruppo presieduto da Matteo Colafrancesco. La notizia …

Maggiori dettagli