• Alexandre Zeller nuovo associato di Lombard Odier

    Zeller lascia la presidenza di Credit Suisse Svizzera per entrare nella banca ginevrina come associato

    Dal prossimo 1°marzo, Lombard Odier avrà un nuovo gestore associato: Alexandre Zeller, attualmente m…

  • Bâloise AM: raccolta di oltre un milardo

    Dal lancio dell'attività la divisione di asset management ha segnato un ottimo afflusso di capitali

    Bâloise ha raccolto oltre un miliardo di franchi di afflusso netto di capitale nella gestione di att…

  • MoneyPark “ruba” Rogemoser a Avaloq

    Il broker ipotecario indipendente svizzero assume Michael Rogenmoser come COO, già responsabile nazionale di Avaloq per Svizzera e Liechtenstein

    MoneyPark, il principale broker ipotecario indipendente della Svizzera, si è aggiudicato Michael Rog…

  • Promozioni in Ubs Ticino

    La direzione regionale nomina nuovi Executive Director, Director, Associate Director e Authorized Officer

    La Direzione Regionale di UBS Ticino annuncia le promozioni per l’anno 2019. Al rango di Executive D…

Bellecapital AG si espande in Gran Bretagna

La società svizzera Bellecapital AG, specializzata nei servizi di Wealth Management, annuncia l’espansione del suo business londinese attraverso l’acquisto di Williams de Broë Private Investment Management Limited da Investec Wealth & Investment. Come parte dell’accordo Jason Sharp, Henry Simpson e Steve Holmes si aggiungono al team di Bellecapital. “Siamo molto …

Maggiori dettagli

Poca neve e terrorismo: il turismo soffre

A causa del franco forte, Svizzera Turismo anticipa un calo di circa il 4% dei pernottamenti sulle Api nel corso di questa stagione invernale. Il direttore dell’ente, Jürg Schmid, attende tuttavia un inversione di tendenza nelle regioni di montagna verso la fine dell’anno. Malgrado l’assenza di neve e l’inizio della …

Maggiori dettagli

Franco e tassi non toccano le Raiffeisen

L’Unione delle banche cantonali svizzere non vede necessità, a breve termine, di un cambiamento di strategia relativamente a tassi di interesse e franco forte, da parte della Bns o della Confederazione.  Lo ha dichiarato venerdì Urs Müller, presidente dell’UBCS, ai media. “Per ora non ne soffriamo direttamente, tuttavia è importante …

Maggiori dettagli

La Bns si attende una perdita di 23 miliardi

Secondo le cifre provvisorie, la Bns chiuderà l’esercizio 2015 con una perdita dell’entità di 23 miliardi di franchi. L’istituto di emissione fa sapere, in una nota odierna, di aver registrato un calo di 20 miliardi di franchi sulle posizioni in valuta estera e una perdita di 4 miliardi di franchi …

Maggiori dettagli

Nel 2015 la disoccupazione è lievitata

Il 2015 è stato un anno poco felice se guardato dal punto di vista della disoccupazione. Secondo i rilevamenti effettuati dalla SECO, a fine di dicembre presso gli uffici regionali di collocamento erano iscritti 158’629 disoccupati, ossia 10’486 in più rispetto al mese precedente. Il tasso di disoccupazione è salito …

Maggiori dettagli

Ritorno al core business

Le banche svizzere potranno di nuovo concentrarsi sul loro core business, dopo una lunga fase di regolarizzazione degli averi non dichiarati. Il consolidamento del settore dovrebbe accelerare nei prossimi anni, almeno secondo il barometro bancario pubblicato oggi da Ernst & Young. Il sondaggio rivela, tuttavia, che un quarto degli istituti …

Maggiori dettagli

Meno riserve per la Bns

La Bns ha in casa meno riserve. I miliardi di franchi presenti a dicembre nei caveau della Banca nazionale sono scese di 2,95 miliardi rispetto a novembre, attestandosi 559,7 miliardi di novembre. A comunicarlo è lo stesso istituto d’emissione che ha pubblicato i dati sul suo sito Internet. Le riserve …

Maggiori dettagli