• Crolla il mito del banchiere svizzero: non è la categoria più pagata

    Nono sono i più i manager bancari i meglio retribuiti, ma quelli del ramo farmaceutico. Persino gli impiegati statali guadagnerebbero di più

    Il settore bancario non è più quello meglio retribuito in Svizzera. Secondo un’analisi dell’NZZ am S…

  • La BNS non molla

    A causa delle tensioni politiche all'estero, soprattutto in Italia e tra Bruxelles e Londra, i tassi negativi sono fondamentali per evitare l'apprezzamento del franco

    La Banca nazionale svizzera non molla, come dichiarato da Andréa Maechler, membro del direttorio, ch…

  • L’arte senza artista è ARTECONOMY

    In meno di due anni vendute 30 opere a dimostrazione di come il movimento sia precursore di alcune delle tendenze che ultimamente hanno affollato il panorama artistico internazionale

    Sono trascorsi due anni da quando la galleria d’arte Five Gallery di Lugano presentò “Arteconomy: ar…

  • Jan Van Leeuwen vice presidente di The North Face

    VF Corpration nomina Van Leewen General Manager e vice presidente del marchio di sportwear per la regione Emea

    VF Corporation, leader americano nella distribuzione di abbigliamento e accessori di marca e present…

Nuove norme contro i reati borsistici

Il Consiglio federale dice stop ai reati borsistici e agli abusi di mercato. Per questo è necessario creare normative più semplici e chiare. Si crea l’esigenza di un diritto materiale e procedurale più semplici che sanzionino in maniera efficiente i comportamenti illeciti sul mercato e tengano conto delle regolamentazioni internazionali. …

Maggiori dettagli

Tsunami o maretta?

Sui risultati effettivi dello scudo non si hanno ancora certezze assolute, nonostante ci si auguri che i rimpatri giuridici possano lenire le conseguenze nefaste per la piazza finanziaria ticinese. Nessuno però si azzarda a dare cifre. La valutazione solitamente condivisa che il danno sia pari a circa il 30% sembra, …

Maggiori dettagli

Andarono per suonare, ma?

I media ticinesi avevano ampiamente annunciato un incontro tra un banchiere e il ministro italiano delle finanze Giulio Tremonti, inizialmente attribuendo il merito dell’iniziativa a una parte politica notoriamente poco tenera con Roma e italiani, sentimento di stima che la accomuna a Umberto Bossi. Era dunque legittima l’attesa della pubblica opinione …

Maggiori dettagli

Obama presenta il conto

L’amministrazione Obama ha serie intenzioni d’imporre una tassa a circa cinquanta grandi banche per recuperare i capitali elargiti dai fondi Tarp per salvare il mondo della finanza dalla crisi globale – che non è certo stata causata dal mago Zurlì. Già lo scorso dicembre, il presidente degli Stati Uniti non …

Maggiori dettagli

Le banche private esigono nuove norme

Gli accordi di doppia imposizione e l’assistenza amministrativa fiscale necessitano di un’urgente regolamentazione che contemporaneamente, però, respinga lo scambio automatico di informazioni. L’Associazione dei banchieri privati svizzeri (Abps) ha esplicitato, attraverso il proprio presidente Konrad Hummler, di essere a favore di un’imposta liberatoria basata sulle Convenzioni di doppia imposizione a …

Maggiori dettagli

Finma che fa?

Il Tribunale amministrativo federale (Taf) ha condannato la Finma, Autorità federale di vigilanza dei mercati finanziari, per aver consegnato alle autorità americane i dati che si riferiscono a circa 300 clienti di UBS, una mossa che è stata un colpo mortale per il segreto bancario e per l’affidabilità e la …

Maggiori dettagli

Lugano dimagrita

28,5 milioni di franchi in meno per la città di Lugano. A dirlo è il preventivo 2010 il quale si dimostra peggiore delle aspettative. L’ammanco che ci si aspettava doveva corrispondere a circa 25 milioni di franchi, dunque si è verificato un deficit di 3,5 miliardi in più. Ciò non …

Maggiori dettagli