• L’inflazione ristringe i salari

    Nel 2018 i salari nominali sono cresciuti in media dello 0,5% rispetto al 2017, aumento che conferma la tendenza alla moderazione salariale osservata dal 2010, con dei tassi annui che non hanno superato il +1,0%. Le decisioni relative agli adeguamenti salariali per il 2018 sono state prese alla fine del 2017, quando l’inflazione per l’anno seguente era stimata al +0,2%, mentre si è poi attestata al +0,9%. Il potere d’acquisto dei salari, risultato dell’aggiustamento dei salari nominali all’inflazione, ha quindi registrato per il secondo anno consecutivo un calo, pari allo 0,4%. L’aumento dei salari effettivi (nominali) negoziato a titolo collettivo per il 2018 nell’ambito dei principali contratti collettivi di lavoro (CCL), cui è assoggettato quasi mezzo milione di dipendenti, è stato dello 0,3%. I salari nominali sono aumentati in media del 0,3% nel settore industriale, attestandosi pertanto al di sotto del tasso globale del +0,5% dell’insieme dell’economia svizzera. Le crescite più marcate sono state registrate nel ramo delle industrie chimica, farmaceutica, della cokefazione e della raffinazione (+1,7%) e nel ramo delle industrie della fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche e di altri prodotti minerali non metalliferi (+1,1%). Il calo più importante dei salari nominali è invece stato registrato nell’industria del legno, della carta e della stampa (–0,4%), nonché nell’industria che fabbrica prodotti informatici, di elettronica, ottica, orologeria e apparecchiature elettriche (–0,3%). Il settore terziario ha segnato un aumento degli stipendi dello 0,5% e le evoluzioni più marcate dei salari nominali sono state osservate nei rami dei servizi finanziari, delle attività ausiliarie dei servizi finanziari e delle attività assicurative (+1,5%), seguiti da quelli dell’editoria, degli audiovisivi, delle attività radiotelevisive e delle telecomunicazioni (+1,4%) e da quello delle attività informatiche e altri servizi informativi (+1,4%). In questo settore quattro rami hanno riscontrato un calo dei salari nominali, tra cui quello delle attività professionali, scientifiche e tecniche (–0,1%) e quello dei servizi postali e attività di corriere (–0,1%). Negli ultimi cinque anni il ritmo annuo medio della progressione dei salari reali è stato, per l’insieme dei salariati, dello 0,6% (+0,5% per gli uomini e +0,7% per le donne). In questo lasso di tempo l’evoluzione media dei salari reali del settore secondario è stata pari a +0,5% all’anno. Ad aver maggiormente influenzato l’andamento al rialzo dei salari reali durante questi cinque anni sono stati l’industria chimica e farmaceutica (+1,1%) e il settore della fabbricazione di prodotti informatici, elettronici, elettrici, ottici e dell’orologeria (+0,8%). Gli altri rami industriali hanno presentato tassi di crescita annui medi compresi tra +0,2% e +0,7%. Nello stesso lasso di tempo il settore terziario ha registrato un incremento annuo medio dei salari reali dello 0,6%. Le evoluzioni più marcate dei salari reali sono state osservate nel ramo dei servizi finanziari e delle attività ausiliarie dei servizi finanziari e delle attività assicurative (+1,1%) e nel ramo delle attività di editoria, audiovisive, radiotelevisive e delle telecomunicazioni (+0,9%). Gli aumenti reali medi più contenuti sono stati per contro registrati nel ramo del trasporto e magazzinaggio (+0,1%) e in quello delle attività amministrative e di servizi di supporto (+0,3%).

    Nel 2018 i salari nominali sono cresciuti in media dello 0,5% rispetto al 2017, aumento che conferma…

  • Credit Suisse meglio del previsto

    Il primo trimestre è stato molto proficuo per il gruppo con un utile netto in rialzo dell'8% a 749 milioni di franchi

    Credit Suisse ha segnato un primo trimestre al di là di ogni aspettativa. Nel periodo in rassegna, i…

  • Stefania Oldrati responsabile External Asset Management per il Ticino

    Sostituirà Adalberto Donati ed entra a far parte anche del Regional Maangement Team

    Dal 1. maggio 2019 Stefania Oldrati assumerà in Credit Suisse la funzione di responsabile del settor…

  • Yve Stein nuovo Ceo di EdR Europe

    Con la sua esperienza trentennale nel private banking sostituirà Bernard Coucke dal 1° maggio

    Yves Stein è stato nominato Ceo di Edmond de Rothschild Europe. A partire dal 1° maggio prenderà il …

La nuova circolare chiarisce definitivamente lo scudo

12Dopo un’infinita attesa, l’Agenzia delle entrate italiana ha finalmente pubblicato la nuova circolare per chiarire gli ultimi aspetti applicativi dello scudo fiscale. La scadenza definitiva rimane per il 15 dicembre, data entro la quale è tassativo il versamento del 5% dei capitali, che si vogliono regolarizzare o rimpatriare, alle casse …

Maggiori dettagli

nLIVA: nuova imposta sul valore aggiunto

Durante la sessione estiva 2009, il 12 giugno 2009, le Camere federali hanno adottato in votazione finale la nuova legge federale concernente l’imposta sul valore aggiunto (nLIVA). Essa entrerà in vigore il 1° gennaio 2010 contemporaneamente alla relativa ordinanza d’esecuzione attualmente in preparazione. Questa revisione totale della legge sull’IVA ha …

Maggiori dettagli

Credit Suisse: bonus stellari a trecento dipendenti

Credit Suisse snobba il G20. Nonostante la principale questione discussa all’ultimo forum internazionale di Pittsburgh fosse quella di dare un taglio ai bonus dei manager, l’istituto di credito svizzero prevede premi più che sostanziosi da distribuire a trecento dirigenti entro la fine dell’anno. La decisione che ignora l’etica post crisi …

Maggiori dettagli

A due americani il nobel per l’economia

Elinor Ostrom e Oliver Williamson: questi sono i nomi dei due statunitensi vincitori del premio Nobel per l’economia 2009. Il riconoscimento è stato loro assegnato per i loro lavori sulla “gestione economica”. Elinor Ostrom, 76 anni, è la prima donna ad aver ricevuto il Nobel in questa categoria. La sua …

Maggiori dettagli

Ex dipendente Ubs sottrae fondi ai clienti: condannata

18 mesi di carcere, con la condizionale, per truffa e falsità in documenti: ecco la condanna per un’ex dipendente Ubs. Attraverso la falsificazione di alcune firme, la donna, quarantaduenne, ha sottratto 203 mila franchi dai conti dei clienti nel periodo tra ottobre 2006 e giugno 2007, quando era responsabile dei …

Maggiori dettagli

Importazioni: rincaro annuo del -4,9%

A settembre l’indice totale dei prezzi alla produzione e all’importazione è salito dello 0,2% rispetto al mese di agosto. Lo dice l’Ufficio federale di statistica che conferma il raggiungimento di 106,6 punti. Tali risultati sono dovuti alla crescita dello 0,3% dei prezzi dell’importazione causati dal rincaro dei metalli. Il rincaro …

Maggiori dettagli

Dimmi il tuo rating e ti dirò che crack farai

Ad accusare il grave colpo inferto della recessione mondiale non sono state solo le banche, ma anche tutte le società simbionti agli istituti di credito come le agenzie di rating sulle quali si è acceso un dibattito in seguito al crack Lehman Brothers dell’anno scorso. La banca, infatti, era stata …

Maggiori dettagli