• L’inflazione ristringe i salari

    Nel 2018 i salari nominali sono cresciuti in media dello 0,5% rispetto al 2017, aumento che conferma la tendenza alla moderazione salariale osservata dal 2010, con dei tassi annui che non hanno superato il +1,0%. Le decisioni relative agli adeguamenti salariali per il 2018 sono state prese alla fine del 2017, quando l’inflazione per l’anno seguente era stimata al +0,2%, mentre si è poi attestata al +0,9%. Il potere d’acquisto dei salari, risultato dell’aggiustamento dei salari nominali all’inflazione, ha quindi registrato per il secondo anno consecutivo un calo, pari allo 0,4%. L’aumento dei salari effettivi (nominali) negoziato a titolo collettivo per il 2018 nell’ambito dei principali contratti collettivi di lavoro (CCL), cui è assoggettato quasi mezzo milione di dipendenti, è stato dello 0,3%. I salari nominali sono aumentati in media del 0,3% nel settore industriale, attestandosi pertanto al di sotto del tasso globale del +0,5% dell’insieme dell’economia svizzera. Le crescite più marcate sono state registrate nel ramo delle industrie chimica, farmaceutica, della cokefazione e della raffinazione (+1,7%) e nel ramo delle industrie della fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche e di altri prodotti minerali non metalliferi (+1,1%). Il calo più importante dei salari nominali è invece stato registrato nell’industria del legno, della carta e della stampa (–0,4%), nonché nell’industria che fabbrica prodotti informatici, di elettronica, ottica, orologeria e apparecchiature elettriche (–0,3%). Il settore terziario ha segnato un aumento degli stipendi dello 0,5% e le evoluzioni più marcate dei salari nominali sono state osservate nei rami dei servizi finanziari, delle attività ausiliarie dei servizi finanziari e delle attività assicurative (+1,5%), seguiti da quelli dell’editoria, degli audiovisivi, delle attività radiotelevisive e delle telecomunicazioni (+1,4%) e da quello delle attività informatiche e altri servizi informativi (+1,4%). In questo settore quattro rami hanno riscontrato un calo dei salari nominali, tra cui quello delle attività professionali, scientifiche e tecniche (–0,1%) e quello dei servizi postali e attività di corriere (–0,1%). Negli ultimi cinque anni il ritmo annuo medio della progressione dei salari reali è stato, per l’insieme dei salariati, dello 0,6% (+0,5% per gli uomini e +0,7% per le donne). In questo lasso di tempo l’evoluzione media dei salari reali del settore secondario è stata pari a +0,5% all’anno. Ad aver maggiormente influenzato l’andamento al rialzo dei salari reali durante questi cinque anni sono stati l’industria chimica e farmaceutica (+1,1%) e il settore della fabbricazione di prodotti informatici, elettronici, elettrici, ottici e dell’orologeria (+0,8%). Gli altri rami industriali hanno presentato tassi di crescita annui medi compresi tra +0,2% e +0,7%. Nello stesso lasso di tempo il settore terziario ha registrato un incremento annuo medio dei salari reali dello 0,6%. Le evoluzioni più marcate dei salari reali sono state osservate nel ramo dei servizi finanziari e delle attività ausiliarie dei servizi finanziari e delle attività assicurative (+1,1%) e nel ramo delle attività di editoria, audiovisive, radiotelevisive e delle telecomunicazioni (+0,9%). Gli aumenti reali medi più contenuti sono stati per contro registrati nel ramo del trasporto e magazzinaggio (+0,1%) e in quello delle attività amministrative e di servizi di supporto (+0,3%).

    Nel 2018 i salari nominali sono cresciuti in media dello 0,5% rispetto al 2017, aumento che conferma…

  • Credit Suisse meglio del previsto

    Il primo trimestre è stato molto proficuo per il gruppo con un utile netto in rialzo dell'8% a 749 milioni di franchi

    Credit Suisse ha segnato un primo trimestre al di là di ogni aspettativa. Nel periodo in rassegna, i…

  • Stefania Oldrati responsabile External Asset Management per il Ticino

    Sostituirà Adalberto Donati ed entra a far parte anche del Regional Maangement Team

    Dal 1. maggio 2019 Stefania Oldrati assumerà in Credit Suisse la funzione di responsabile del settor…

  • Yve Stein nuovo Ceo di EdR Europe

    Con la sua esperienza trentennale nel private banking sostituirà Bernard Coucke dal 1° maggio

    Yves Stein è stato nominato Ceo di Edmond de Rothschild Europe. A partire dal 1° maggio prenderà il …

2009 pessimo per il Credit Suisse

Nel tardo autunno 2008 la crisi finanziaria che da oltre un anno covava sotto la cenere ha colpito l’economia reale elvetica, che ancora sino alla fine di ottobre aveva tenuto decisamente meglio di quelle della maggior parte dei paesi industrializzati. Gli Stati Uniti, il Giappone e una serie di paesi …

Maggiori dettagli

Nell?ambito dello squeeze out, Swiss Life fissa a 30 euro per azione l?indennità in contanti per gli azionisti AWD e stipula un contratto di cessione degli utili

Nell’ambito dello squeeze out, Swiss Life ha fissato a 30 euro per azione l’indennità in contanti per i rimanenti azionisti di AWD. Inoltre, Swiss Life e AWD hanno stipulato un contratto di cessione degli utili. Sia lo squeeze out che il contratto di cessione degli utili sono soggetti all’approvazione dell’assemblea …

Maggiori dettagli

Nell?ambito dello squeeze out, Swiss Life fissa a 30 euro per azione l?indennità in contanti per gli azionisti AWD e stipula un contratto di cessione degli utili

Nell’ambito dello squeeze out, Swiss Life ha fissato a 30 euro per azione l’indennità in contanti per i rimanenti azionisti di AWD. Inoltre, Swiss Life e AWD hanno stipulato un contratto di cessione degli utili. Sia lo squeeze out che il contratto di cessione degli utili sono soggetti all’approvazione dell’assemblea …

Maggiori dettagli

Credit Suisse Launches India NBFC with INR 827 crore Funding

Credit Suisse today announced that it has injected INR 794 crore (approx US$164 million) of capital in Credit Suisse Finance (India) Private Limited, to fund the operation of its non-banking financial company (“NBFC”) in India. Current total capital of Credit Suisse Finance (India) Private Limited stands at INR 827 crore …

Maggiori dettagli

Credit Suisse Alternative Index Replication (?AIR?) Releases December Returns

The Credit Suisse Long/Short Equity Replication Index (“AIR LOSHO Index”) was up 2.98% net in December, according to Jordan Drachman, Head of Research for Alternative Beta Strategies at Credit Suisse. Dr. Drachman said, “Although the market environment for hedge funds continued to be challenging last month, the long/short equity hedge …

Maggiori dettagli

Sarasin?s Strategy Outlook: The Smoke is Starting to Clear Revealing Investment Opportunities

The Sarasin Group has identified some encouraging signals that the smoke is starting to clear from the inferno fed by the global liquidity crisis. Written by Chief Investment Officer, Burkhard Varnholt, and Chairman of the Investment Policy Committee, Guy Monson, the Strategy Outlook points to a slowing in various negative …

Maggiori dettagli

2009: fine del boom dei consumi?

Gli economisti del Credit Suisse, insieme alla Fuhrer & Hotz AG specializzata nel consulti di aziende del commercio al dettaglio e all’ingrosso, hanno redatto per la prima volta uno studio sul mercato elvetico del commercio al dettaglio che comprende il contesto congiunturale, la valutazione di commercianti e produttori elvetici, nonché …

Maggiori dettagli